Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Sfigurato-con-acido-in-aula-di-fronte-al-suo-aggressore-Alexander-Boettcher-7941436e-e0fa-4668-aea1-f650ec9aae42.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Condannato a 14 anni insieme all'amante Martina Levato

Sfigurato con l'acido in aula di fronte al suo aggressore Alexander Boettcher

Lo studente sfregiato dalla coppia per uno scambio di persona è presente al processo in corso a Milano a carico del broker tedesco di fronte ai giudici per reati analoghi 

Lo studente sfigurato faccia a faccia con Alexander Boettcher
Condividi
C'è anche Stefano Savi, lo studente sfregiato dalla cosiddetta "coppia diabolica" per uno scambio di persona, nell'aula del processo in corso a Milano a carico di Alexander Boettcher, il broker tedesco già condannato a 14 anni insieme all'amante Martina Levato per un'aggressione con l'acido e ora sotto processo con l'accusa di associazione a delinquere per altri due agguati condotti con modalità analoghe.

Sfregiato per uno scambio di persona
Savi venne sfregiato al viso (oggi si è presentato in aula con un cappellino in testa) all'alba del 2 novembre scorso, davanti al portone di casa sua. Secondo il pm Musso, sarebbe rimasto vittima di uno scambio di persona perché il vero obiettivo di Alex e Martina doveva essere il fotografo Giuliano Carparelli, che a sua volta
venne aggredito con l'acido il 15 novembre scorso ma che, per sua fortuna, riuscì a proteggersi dal liquido corrosivo che gli era stato scagliato addosso utilizzando un ombrello.

Il processo
Savi ha voluto essere presente nell'udienza dove è prevista la testimonianza di Antonio Margarito, il giovane che nell'estate 2013 ebbe una breve relazione con Martina e che, nel maggio successivo subì un tentativo di evirazione da parte dell'ex
studentessa della Bocconi.
Condividi