Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Si-Tav-sabato-la-manifestazione-No-a-Torino-Lione-come-un-lutto-No-Tav-8-dicembre-in-piazza-feeed552-78e1-4a2a-b6b2-5e24e940fe93.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

Sì Tav, sabato la manifestazione: "No Torino-Lione come un lutto". No Tav: "8 dicembre in piazza"

Condividi
 "Quel no alla Torino-Lione, in Consiglio comunale, è stato come un lutto, come se la montagna ci fosse crollata addosso". Parla così Patrizia Ghiazza, una delle sette donne manager che stanno organizzando la manifestazione di sabato a sostegno della Tav. La loro vuole essere una "rivoluzione garbata, corretta", aggiunge Giovanna Giordano, altra organizzatrice dell'iniziativa che si propone di essere "senza etichette". "Ci saranno solo quelle dell'Italia e dell'Europa. 

"Ci teniamo a chiedere la presenza di un garante a cui portare una serie di istanze relative alla Tav, superpartes, che al momento avremmo identificato nel capo dello Stato", dice Patrizia Ghiazza, una delle promotrici del gruppo social e del comitato omonimo 'Sì, Torino va avanti' e tra gli organizzatori della manifestazione.

No Tav: "Negate nostre ragioni, l'8 dicembre in piazza"
 "Dai vari governi degli ultimi 30 anni non è mai stato permesso un confronto tecnico che, privo di pregiudizi e interessi di sorta, potesse confrontarsi sui dati. E adesso partiti, sindacati e lobby industriali e di categoria, con l'appoggio sfrontato e interessato di tutti i maggiori media, hanno deciso di attaccare il movimento No Tav negando le nostre ragioni documentabili". È l'accusa del movimento di oppositori della nuova Torino-Lione che annunciano una "grande manifestazione in piazza" l'8 dicembre a Torino.
Condividi