MONDO

Passa il testo voluto dalla premier May

Sì definitivo alla legge per la Brexit: il governo di Londra può avviare il divorzio dalla Ue

Dopo il Royal Assent, il consenso formale della Regina Elisabetta, la premier britannica potrà avviare i negoziati per l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea

Londra House of Commons (LaPresse/PA Wire)
Condividi
Via libera definitivo alla Brexit: sia la Camera dei Comuni sia, infine, la Camera dei Lord hanno approvato la legge che autorizza l'avvio dell'iter verso il divorzio del Regno Unito dall'Unione europea.

La legge era stata appena ripristinata dai deputati nel testo originale voluto dall'esecutivo, dopo l'abrogazione di due emendamenti inseriti dalla Camera alta. Camera alta alla quale non è rimasto che prenderne definitivamente atto.

Da domani, dopo il consenso finale da parte della Regina Elisabetta alla legge, il Royal Assent, la premier conservatrice britannica Theresa May potrà utilizzare l'articolo 50 del ttrattato di Lisbona ed avviare i negoziati con Bruxelles per l'uscita del Regno Unito.

Camera Lord, i laburisti si sono arresi
Dopo che la Camera dei Comuni ha bocciato i loro due emendamenti, i laburisti della Camera dei Lord avevano fatto sapere che non avrebbero votato di nuovo un testo diverso da quello del governo per la Brexit. E il testo è passato senza ulteriori modifiche.
Condividi