Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Sicurezza-Alfano-Per-i-cortei-divieti-preventivi-come-per-le-partite-di-calcio-b4792435-543a-457b-89c4-4d17fca5c5dc.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

A tre giorni dalla devastazione di Milano

Sicurezza, Alfano e il Daspo per i cortei: "divieti preventivi come per le partite di calcio"

Per evitare altre scene di guerriglia pronto un nuovo disegno di legge sulla sicurezza urbana che prevede l'arresto differito per i manifestazioni e fermi per i violenti a volto coperto. Intanto il Governo sta lavorando per dare più potere ai prefettti

Condividi
Il ministro dell'Interno Alfano al lavoro, anche per rispondere alle accuse del centrodestra che chiede le sue dimissioni dopo la guerriglia urbana scatenata dai black bloc il 1° Maggio. Nell'attesa del nuovo disegno di legge sulla sicurezza urbana per evitare altre scene di guerriglia il governo lavora a "divieti preventivi come avviene per le partite di calcio". In questo modo sarà dato "uno strumento più efficace ai prefetti" spiega il ministro dell'Interno Alfano in un'intervista al Corriere della Sera.

Ribadisce che "il peggio è stato evitato", giusta la decisione del Capo della Polizia Pansa di non caricare i black bloc. "Gli agenti fanno fatto una scelta intelligente perché i manifestanti volevano essere inseguiti in modo che si scoprissero i presidi che impedivano ai manifestanti l'accesso al centro storico della città. Hanno lanciato le molotov per distrarre gli agenti e pianificare attacchi altrove, invece si è
riusciti a impedirlo".

Per evitare però queste guerriglie è pronto un nuovo disegno di legge sulla sicurezza urbana. "Abbiamo previsto l'arresto differito per i manifestanti in modo da avere ancora più poteri per bloccarli e inaspriremo il trattamento sanzionatorio per chi porta un casco o altri indumenti per celare la sua identità". Intanto il governo lavora a divieti preventivi come per gli incontri di calcio: "Quando c'è un alto indice di pericolosità - precisa - sarà proibito sfilare nel centro delle città, proprio come già avviene quando si impedisce ai tifosi di andare in trasferta".

Quanto al risarcimento dei danni subiti dai cittadini di Milano, Alfano garantisce che anche il governo farà la sua parte: "la proprietà è sacra. Per questo siamo pronti ad aggiungere ai soldi della Regione le risorse statali. I cittadini devono recuperare fino all'ultimo euro"
Condividi