Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Sicurezza-a-Roma-per-il-Giubileo-Gabrielli-pronti-a-intercettare-abbattere-droni-933b21b8-8ac2-47ac-88de-18cdcf1016da.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

Dopo i fatti di Parigi

Sicurezza a Roma per il Giubileo. Gabrielli: pronti a intercettare e abbattere droni

Il prefetto capitolino illustra il piano allo studio per consentire di neutralizzare la minaccia di attacchi terroristici con velivoli senza pilota

Condividi
Un piano per abbattere droni e neutralizzare la minaccia di attacchi terroristi con velivoli senza pilota. Ad annunciarlo è stato il prefetto di Roma, Franco Gabrielli, in vista del Giubileo. "Siamo all'interno di una minaccia ma questo non ci deve indurre a un atteggiamento di paura", ha detto Gabrielli, che intervenendo all'inaugurazione
della centrale operativa del numero unico 112 per la capitale, ha ricordato come "la vicenda parigina ci ha rifocalizzato su target che prima ci sembravano più marginali,
nel senso che è aumentato il novero degli obiettivi".

"Stiamo predisponendo un potenziamento dei sistemi di intercettazione" dei droni, ha annunciato, "e nelle condizioni che lo consentiranno, anche di abbattimento": "Che ultraleggeri e droni volino - ha concluso - è un dato scontato, ma il tema dei temi è non farli alzare in volo, memori anche di quanto avvenuto durante il funerale di Vittorio Casamonica".

Per Gabrielli "l'Isis è un pericolo da tempo, l'Occidente deve rispondere, la risposta non può essere solo militare ma anche di sistema. Le forze armate sono solo una componente adeguata di risposta", ha sottolineato il capo di Stato maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano. Il terrorismo "è una mala pianta, elemento che mette in pericolo la sicurezza". Quanto a una possibile soluzione militare, "la linea è  indicata dalla politica".
Condividi