Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Siria-De-Mistura-sospendiamo-incontri-staff-umanitario-Onu-vogliamo-la-tregua-bf211625-c27c-4ac8-9d40-ca5d0c394359.html | rainews/live/ | true
MONDO

Siria, De Mistura: sospendiamo incontri staff umanitario Onu, aiuti impossibili. "Occorre tregua"

Condividi
L'inviato speciale delle Nazioni unite per la Siria, Staffan de Mistura, ha annunciato di aver deciso di sospendere "prematuramente" gli incontri dello staff umanitario in Siria. "Ciò di cui abbiamo bisogno sono fatti, dobbiammo dimostrare che questi incontri sono davvero, e lo sono stati in passato, utili per la popolazione", ha detto De Mistura, rilanciando l'appello per una tregua di 48 ore ad Aleppo. De Mistura ha insistito sul fatto che "Aleppo è una sola, Est ed Ovest" e poi ha ripetuto: "Oggi, noi siamo pronti, se c'è una tregua".

Non un solo convoglio umanitario ha raggiunto una delle aree assediate in Siria nell'arco di un mese, ha confermato l'inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria Staffan de Mistura. "Non un singolo convoglio umanitario in un mese ha raggiunto una delle aree assediate, non un singolo convoglio", ha detto de Mistura che ha invocato la necessità di avere una pausa di 48 ore nei combattimenti nella città di Aleppo per permettere ai convogli umanitari delle Nazioni Unite di entrare in città.  

La task force umanitaria è stata creata dai 23 Paesi membri del Gruppo internazionale di supporto alla Siria. De Mistura ha precisato di aver deciso di sospenderne i lavori fino alla prossima settimana, per inviare un segnale alle grandi potenze, a fronte dei continui combattimenti che nel corso dell'ultimo mese hanno impedito di portare aiuti nelle zone assediate. Quindi ha rilanciato l'appello per "una tregua di 48 ore ad Aleppo, per iniziare... noi siamo pronti". 
Condividi