Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Siria-gli-Stati-Uniti-preparano-il-ritiro-delle-truppe-da-nord-est-57679fd6-babd-4300-915f-8e53903584d9.html | rainews/live/ | true
MONDO

Siria, Usa preparano ritiro truppe da nord-est. Trump: "Abbiamo sconfitto l'Isis"

Forze curde: "Il ritiro Usa è una pugnalata alla schiena"

(Foto LaPresse, Delil Souleima / AFP)
Condividi
Il presidente americano, Donald Trump, ha annunciato il ritiro delle truppe americane dalla Siria. "Abbiamo sconfitto l'Isis, era l'unica nostra ragione per stare lì", ha spiegato il capo della Casa Bianca in un tweet, dopo le rivelazioni della stampa Usa.




L'esercito "sta preparando" il ritiro delle sue forze dalla Siria nord-orientale, aveva scritto oggi il Wall Street Journal citando fonti "a conoscenza della questione". Per il quotidiano Usa si tratta di "una mossa che getta in subbuglio la strategia americana in Medio Oriente". Funzionari Usa avrebbero già "cominciato a informare i loro partner" nel Nordest siriano. 

Anche il New York Times aveva parlato del ritiro di 2000 militari americani. Il Pentagono vorrebbe discutere ulteriormente l'argomento con il presidente. Dalla Difesa si fa notare che il ritiro americano lascerebbe scoperti gli alleati curdi, esposti ad una potenziale offensiva della Turchia.

In una serie di incontri e telefonate, il segretario alla Difesa Jim Mattis e altri funzionari hanno evidenziato i rischi legati ad un ritiro integrale. La decisione consentirebbe alla Russia e all'Iran di ampliare il proprio controllo sulla Siria. 

Forze curde: "Il ritiro Usa è una pugnalata alla schiena"
Le forze curdo-siriane definiscono una "pugnalata alla schiena" la decisione "improvvisa" americana di ritirarsi dal nord-est della siria. lo afferma una fonte militare delle forze siriane democratiche (SDF), sostenute da Washington e che operano nell'est della Siria nel quadro della coalizione internazionale anti-Isis. 
 
Condividi