Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Sondaggio-Usa-Trump-a-un-punto-da-Hillary-3c29aa2a-40f7-4c3d-b3e9-5430da5b9aaa.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Verso il voto dell'8 novembre

Sondaggio Usa, Trump a un punto da Hillary

La riapertura del Mailgate spinge in avanti nei sondaggi il candidato repubblicano alla Casa Bianca

Condividi
La riapertura del Mailgate spinge in avanti Donald Trump nei sondaggi. Secondo il sondaggio pubblicato oggi da Abcnews/Washington Post, infatti il repubblicano è appena ad un punto da Hillary Clinton, con il 45% contro il 46%. Insomma, ad una settimana dal voto, il duello per la Casa Bianca, ritorna ad essere un testa a testa all'ultimo voto, mentre fino a pochi giorni fa veniva considerato praticamente chiuso in favore della democratica. Si pensi solo che un precedente sondaggio Abc/Post dava Clinton avanti di 12 punti.

Ora invece un terzo degli americani che pensano di votare hanno detto che si sentono meno disposti a sostenere la democratica dopo la notizia della riapertura dell'inchiesta riguardo all'uso del sever privato di posta quando era al dipartimento di Stato. In ogni caso, comunque il 60% degli intervistati si aspetta che Clinton diventi il prossimo presidente. E la netta maggioranza, più 18%, la considera molto più qualificata di Trump a guidare il Paese.

Sondaggio Nyt: Trump 4 punti avanti in Florida
Intanto, Trump supera Hillary in Florida, Stato cruciale per conquistare la presidenza. Emerge da un sondaggio del New York Times che attribuisce al tycoon un vantaggio di quattro punti percentuali con il 46% delle preferenze sulla ex segretario di Stato, che si attesta al 42%. Il rilevamento è stato effettuato prima che emergessero le nuove mail su Clinton al vaglio dell'Fbi.

Agenti Fbi sapevano da settimane, non Comey
Gli agenti dell'Fbi impegnati nell'inchiesta sull'uso di mail e server privati da parte di Hillary Clinton erano a conoscenza già all'inizio di ottobre che il nuovo materiale emerso da indagini separate poteva essere attinente all'inchiesta sull'emailgate. Hanno però aspettato settimane prima di informare il direttore del bureau investigativo, James Comey. Lo riferisce il Washington Post citando fonti informate.
Condividi