Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Sorteggio-semifinali-di-Champions-League-Bayern-Real-Liverpool-Roma-a8077dcf-9892-449c-896a-1e0cf00c7bfb.html | rainews/live/ | (none)
SPORT

Nyon

Sorteggio semifinali di Champions League: Bayern-Real, Liverpool-Roma

Liverpool-Roma è la ripetizione della finale di Coppa dei Campioni del 1984 persa dai giallorossi ai rigori

Condividi
La Roma affronterà il Liverpool nella semifinale di Champions League. Così ha deciso il sorteggio di Nyon. La gara di andata si giochera' in Inghilterra. L'altra semifinale è Bayern Monaco-Real Madrid. 

La gara di andata si giocherà all'Anfield Road di Liverpool il 24 aprile, il ritorno il 2 maggio all'Olimpico. Sorteggiata anche la squadra che giocherà in casa la finale di Kiev, sarà la vincente di Bayern Monaco-Real Madrid (25 aprile a Monaco di Baviera e il 1 maggio a Madrid).

De Rossi, abbiamo chance col Liverpool
"Il Liverpool sta facendo un exploit simile al nostro, ha battuto il Manchester City che ritenevo fosse la favorita per la vittoria finale, e ha un allenatore (Klopp, ndr) che mi fa impazzire. Quindi siamo preoccupati, ma il giusto, insomma come lo eravamo con Shakhtar e Barcellona. È una squadra che gioca bene, ma siamo convinti che possiamo avere delle chance". Questo il commento del capitano della Roma, Daniele De Rossi, dopo aver appreso del sorteggio col Liverpoolin semifinale di Champions League.

Monchi, Liverpool fortissimo non c'è solo Salah
"Il Liverpool per vendicare la finale del 1984 e andare a Kiev? Sembra un'opportunità perfetta per fare questo, per provare a portare quella felicità che 34 anni fa non c'è stata. Ma sarà difficile perché il Liverpool è fortissimo, ha eliminato il City però noi dobbiamo pensare a noi stessi e cercare di fare quello che abbiamo fatto contro il Barcellona''. Così il ds della Roma Monchi commenta il sorteggio per la semifinale di Champions league. "Una vittoria come quella sul Barcellona aumenta la fiducia -ha aggiunto - ma le due sfide contro il Liverpool faranno parte di un'altra storia. Se sono preoccupato da Salah? Mi preoccup tutto il Liverpool, non solo lui. Hanno una rosa importante con un grande allenatore". 

Baldissoni, Roma deve ambire alla vittoria
"Rispetto per il Liverpool. Con il ritorno in casa, spero che il fattore campo sia decisivo. Bisogna ambire alla vittoria della Champions". Così il direttore generale della Roma Mauro Baldissoni dopo ilsorteggio delle semifinali di Champions. "La finale del 1984? È stato il momento sportivo più alto nella storia della Roma. Vogliamo provare a tornare a quei livelli e magari anche più avanti. Del Liverpool dobbiamo temere tutto, ma questo non vuol dire che anche il Liverpool non deve temere: faremo tutto quello che serve per provare a vincere perché vogliamo vincere. Ch effetto avrà affrontare di nuovo Salah? Sarà bello perché Momo è un amico che con noi si è sempre comportato in maniera meravigliosa. Poi è bello affrontare giocatori fenomenali come lui. Anche noi per fortuna abbiamo grandi giocatori e sarà una bella festa di calcio". 

Gandini "finale è sogno, dobbiamo provarci
"Il Liverpool è una squadra di grandissima tradizione, ci prepareremo bene per affrontarli umili e concentrati come abbiamo fatto finora". Così l'ad della Roma, Umberto Gandini, sull'accoppiamento col club inglese in semifinale di Champions League. Grande ex della doppia sfida sarà l'egiziano Salah, ceduto in estate ai Reds. "Sta facendo una stagione straordinaria, a Roma ha lasciato ricordi bellissimi facendo molto bene. E ora torna a giocarsi la finale- ricorda Gandini -. Saranno due grandissime serate di calcio, e sarà fondamentale andare ad Anfield, uno dei templi del calcio mondiale, e giocare una partita importante. Poi avremo il vantaggio minimo del ritorno in casa dove sicuramente ci sarà una grande spinta da parte del nostro pubblico". "La finale di Coppa dei Campioni persa nel 1984? Penso che i romanisti speravano di avere questa opportunità d irivincita per andare avanti - conclude il dirigente -. Il destino ci ha dato questo, ora pensiamo a qualificarci per la finale, è un sogno e una opportunità grandissima. Abbiamo il dovere di giocarcela".
Condividi