Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Spagna-il-governo-catalano-si-oppone-alla-Corte-costituzionale-Avanti-con-la-consultazione-54bc68a2-4cfa-4893-8cb6-7b6bfeae8805.html | rainews/live/ | true
MONDO

Barcellona

Spagna, il governo catalano si oppone alla Corte costituzionale: "Avanti con la consultazione"

La Corte Costituzionale spagnola aveva bloccato il referendum simbolico del 9 novembre

Condividi
Il governo catalano non intende arretrare nonostante il no della Corte costituzionale alla consultazione sull'indipendenza, alternativa al referendum del 9 novembre bocciato dalla stessa Corte. Lo ha detto il portavoce del presidente della Generalitat Arturo Mas, Francesc Homs.

Il governo "mantiene il processo partecipativo del 9-N", nonostante la sospensione cautelare decisa oggi all'unanimità dalla Corte costituzionale, ha assicurato in un conferenza stampa Homs. "Avvieremo una causa contro il governo della Spagna davanti al Tribunale supremo per attentato contro i diritti fondamentali dei catalani", ha annunciato Homs. Per l'esponente del governo catalano "non si può vietare quello che non si è ancora fatto, il processo partecipativo è praticamente pronto". 

In mattinata la Corte costituzionale spagnola ha sospeso all'unanimità anche la consultazione simbolica alternativa al referendum indipendentista sulla Catalogna, indetta dal presidente catalano Artur Mas per il 9 novembre. E' la seconda sospensione cautelare, dopo quella decretata dall'Alta corte lo scorso 29 settembre, ed ha effetti legali dal 31 ottobre scorso, giorno in cui è stato presentato dal governo di Madrid il ricorso alla Corte costituzionale.
Condividi