Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Sparatoria-Napoli-Gip-ordinanza-in-carcere-per-accusato-27200040-1801-45a4-b371-e392769ae29b.html | rainews/live/ | true
ITALIA

L'agguato a Piazza Nazionale

Bambina ferita a Napoli: restano in carcere i due indagati. La piccola ancora in prognosi riservata

Condividi
Il gip del Tribunale di Siena ha emesso una misura di ordinanza di custodia cautelare in carcere per Armando Del Re, il 28enne accusato di avere aperto il fuoco in piazza Nazionale lo scorso 3 maggio allo scopo di uccidere il 32enne Salvatore Nurcaro, sparatoria nella quale è rimasta ferita una bimba, Noemi, di appena 4 anni, che si trovava in strada insieme con la nonna.

E carcere confermato anche per il fratello di Armando, Antonio Del Re: il gip di Nola (Napoli) ha infatti convalidato il provvedimento di fermo emesso dai pm antimafia di Napoli nei confronti del 18enne accusato, insieme con il fratello, di avere premeditato il tentato omicidio. Proseguono le indagini per inquadrare il movente dell'agguato.

Noemi in condizioni stazionarie
Le condizioni cliniche di Noemi "al momento sono stazionarie e i parametri vitali sono stabili". E' quanto si legge nell'ultimo bollettino medico dell'ospedale Santobono di Napoli, dove la piccola è ricoverata. Ieri è stata effetuata una nuova broncoscopia per disostruire le vie aeree, mentre nella mattinata di oggi è stata effettuata una nuova TAC - come da programma - per monitorare le lesioni polmonari. "La bimba - spiegano i medici - continua ad essere sottoposta a cicli di ventilazione con ossigeno per supportarla nella respirazione. La prognosi resta riservata".  Il prossimo bollettino sara' diramato tra 48 ore.
Condividi