MONDO

Rancho Tehama, California

Sparatoria nella scuola elementare, trovata uccisa la moglie del killer

Il corpo era nascosto sotto il pavimento, nell'abitazione dei due. E Trump nel tweet di condoglianze confonde la sparatoria con quella in Texas

Condividi
La prima vittima della strage di Rancho Tehama è stata la moglie del killer. La donna è stata trovata morta all'interno dell'abitazione dove la coppia viveva.

Il corpo è stato trovato nascosto sotto il pavimento, rende noto lo sceriffo della contea di Tehama, Phil Johnston.

Gli inquirenti ritengono che proprio con l'uccisione della moglie sia cominciata la folle impresa omicida di Kevin Neal, che ha ucciso in tutto cinque persone e ne ha ferite 10 sparando all'impazzata centinaia di colpi fuori dalla scuola elementare locale e in altri 6 luoghi prima di essere colpito a morte dalla polizia.

L'assassino era libero su cauzione, accusato di aver pugnalato un vicino; il giorno prima della strage, la polizia aveva ricevuto una telefonata contro di lui per violenza domestica. Alle 8 del mattino, Neal ha cominciato a sparare contro persone scelte a caso: prima a piedi, poi
guidando un'auto rubata.

Armato di un fucile semiautomatico, si è diretto alla Rancho Tehama Elementary School, dove ha sparato decine di proiettili contro muri e finestre. Non riuscendo a entrare nell'edificio, è rientrato nell'auto, ricominciando poi a sparare mentre guidava. Infine, dopo aver sparato contro due poliziotti, è stato ucciso dagli agenti.

Secondo i dati del Gun Violence Archive, quella in California è stata la diciassettesima sparatoria di massa compiuta questo mese negli Stati Uniti.

Trump sbaglia strage, twitta cordoglio per sparatoria in Texas
Imbarazzo per il presidente americano Donald Trump, che confonde la strage di ieri in California con quella della settimana scorsa in Texas e viene accusato dal web di utilizzare le funzioni di 'copia' e 'incolla' per esprimere la sua vicinanza ai residenti della città sbagliata. In un tweet ora rimosso dal suo account, infatti, Trump scrive: "Che Dio sia con la gente di Sutherland Springs, Texas. L'Fbi e le forze dell'ordine sono arrivate". Il  messaggio sembra riferirsi alla sparatoria in chiesa avvenuta la settimana scorsa appunto a Sutherland Springs, nello Stato del Texas, in cui sono morte 26 persone.  "Almeno azzecca le sparatorie di massa, signor presidente. Questa era la settimana scorsa. La nuova  in California", ha twittato il presentatore tv Piers Morgan. 


Condividi