Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Spari-a-Palazzo-di-Giustizia-a-Milano-0036b295-3d81-4086-a06c-24baf24a6baf.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Tribunale evacuato

Spari al Palazzo di Giustizia a Milano, tre morti e un ferito

L'uomo che ha sparato a tre persone è prima fuggito e poi è stato arrestato. Una delle vittime è un giudice fallimentare, l'altra un avvocato

Palazzo Giustizia Milano sparatoria (Ansa)
Condividi
Sparatoria in un'aula del palazzo di giustizia di Milano. Un uomo ha ucciso tre persone ed è fuggito prima di essere arrestato. L'autore delle uccisioni sarebbe Claudio Giardiello, imputato per bancarotta. 

Una delle vittime è il giudice fallimentare Fernando Ciampi, come afferma il procuratore della Corte d'Appello Giovanni Canzio. La seconda vittima è l'avvocato Lorenzo Alberto Claris Appiani. Risutano ferite altre due persone. Si tratta di Giorgio Erba e Davide Limoncelli entrambi imputati del processo in corso nell'aula della seconda sezione penale. Una delle persone rimaste ferite è in gravi condizioni ed è stata ricoverata all'Ospedale di via Sforza. I due morti sono stati condotti al Policlinico e al Fatebenefratelli.

Dopo gli spari, il Palazzo di Giustizia di Milano è stato evacuato. Iniziata la caccia all'uomo, però, si sono sentiti altri spari. Claudio Giardiello sarebbe poi fuggito in moto prima di essere braccato e arrestato dalle forze dell'ordine a Vimercate.

Intanto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, ha sospeso il comitato sulla Sicurezza in corso in Prefettura a Milano. Secondo quanto riferisce il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, verrà "riaggiornato nel pomeriggio oppure in un'altra data che indicherà il ministro". Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha lasciato la Prefettura per andare in tribunale dopo i tragici fatti di stamani. 
Condividi