Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Spari-in-strada-a-Napoli-tre-feriti-tra-di-loro-una-bimba-di-3-anni-69e2c768-984d-46a5-ab72-6572b4be6a1e.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Violenza in Campania

Spari in strada a Napoli: tre feriti, tra di loro una bimba di 3 anni

La sparatoria tra la folla poco prima delle 17.30 all'angolo tra piazza Nazionale e via Acquaviva, periferia orientale. La bambina è fuori pericolo. Gravemente ferito un 32enne, pregiudicato, probabile bersaglio dell'agguato

Condividi

Si torna a sparare per le strade di Napoli. Tre persone, tra cui una bambina di 4 anni e sua nonna di 50, sono rimaste ferite a colpi d'arma da fuoco in piazza Nazionale. La terza vittima è un pregiudicato, il 32enne Salvatore Nucaro, presunto obiettivo dell'agguato, avvenuto nel cuore dell'affollato quartiere Vasto, a ridosso del centro antico. La polizia di Stato sta visionando le telecamere di sorveglianza della zona per ricostruire l'esatta dinamica.

La bimba si è trovata sulla traiettoria dei sicari. Portata d'urgenza in ospedale, ha avuto un collasso polmonare: il proiettile ha perforato la scapola destra, non è fuoriuscito ed è rimasto incastrato tra le costole. L'equipe pediatrica del Santobono sta valutando se e quando rimuovere la pallottola. Giunta vigile e cosciente alle 17.19 al pronto soccorso, è stata immediatamente trasferita nel reparto di Terapia intensiva. "E' già stata sottoposta ad un piccolo intervento da parte dei chirurghi - spiegano i sanitari -, al fine drenare l'aria e il sangue presente nei polmoni e risolvere lo pneumotorace determinatosi a seguito della ferita". Fortunatamente non è in pericolo di vita. Anche per la nonna, medicata al San Giovanni Bosco, il peggio è passato.

Il vero bersaglio, secondo gli investigatori, sembrerebbe essere il 32enne, pregiudicato, colpito più volte dai sicari. Salvatore Nucaro è stato raggiunto da almeno tre proiettili. E' ricoverato in gravi condizioni a Loreto Mare. Originario di San Giovanni a Teduccio, ha alle spalle diversi precedenti.

Dura la condanna del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris: "Preghiamo per la piccola bimba che lotta per la vita al Santobono perché colpita da un proiettile di un vile criminale indegno di appartenere all'umanità. Il pensiero e la preghiera del popolo napoletano sono con il cuore per questa innocente creatura. Siamo sconvolti, Napoli si stringe attorno alla famiglia".

Fico a Salvini: bisogna agire
"E' inaccettabile che clan si sparino in centro, a Napoli, per il controllo del territorio. Non può continuare una situazione del genere in una società civile. Questo è un fenomeno che non bisogna contenere: bisogna distruggerlo, annientarlo" ha detto il presidente della Camera a Radio Capital. "Mi aspetto che il ministro dell'Interno attenzioni Napoli ai massimi livelli. Io ho parlato e portato la questione all'attenzione di polizia e dirigenti. Dobbiamo debellare questo fenomeno". "Bisogna agire", ha aggiunto Fico.

Condividi