Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Stimoli-della-BCE-gia-a-settembre-Milano-guida-le-piazze-europee-3084b8da-9b5d-4bbf-b3c6-691d42d3a48d.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Borse

Stimoli della BCE già a settembre. Milano guida le piazze europee

Condividi
di Fabrizio Patti Si è irrobustita nel finale la crescita delle borse europee. Milano la migliore, in salita dell'1,51%, poco meglio di Francoforte (+1,31%) e Parigi (+1,22%), più limitata la salita di Londra (+0,71%). Dopo una settimana di montagne russe il Ftse Mib torna quasi esattamente ai livelli della chiusura di venerdì scorso (-0,08%), nell'ultimo mese la discesa è dell'8%.

La crescita ha avuto un'accelerazione dopo l'apertura di Wall Street. Il Dow Jones sale dell'1,09%, il Nasdaq dell'1,55%. In rialzo in particolare il comparto dei semiconduttori, con Nvidia che vola (+7,9%) dopo i dati positivi del secondo trimestre.

A far cambiare verso alle borse non ci sono stati dati positivi economici, con un quadro che rimane preoccupante dopo il segno meno del Pil tedesco nel secondo trimestre e dopo la minaccia di ritorsioni di Pechino a fronte dell'aumento dei dazi da parte degli Stati Uniti. Sono però arrivate le parole Olli Rehn, membro del board della Bce. Al Wall Street Journal ha detto che la Banca centrale europea è pronta a misure espansive di grande impatto già a settembre. I mercati si aspettano un taglio dei tassi o un piano di acquisto dei titoli che potrebbe comprendere anche azioni.

Lo spread, ieri sceso a 205 punti base, oggi è a 208. Il Btp decennale è salito di 7 punti base, siamo però lontani dai 240 punti di venerdì scorso. Tra i singoli titoli, spicca Mediaset, +10%. Secondo gli analisti gli acquisti sono da mettere in relazione con le assemblee del 4 settembre per la riorganizzazione del gruppo. Nel Ftse Mib migliori titoli Ubi (+5,62%) ed Enel (+4,59%). Chiude la classifica Fca che cede il 3 per cento.
Condividi