Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Strage-Parigi-sei-terroristi-in-fuga-Mercoledi-Charlie-hebdo-edicola-con-vignette-Maometto-a7bfa786-6b24-4473-a5e0-66a6e6c13859.html | rainews/live/ | true
MONDO

Caccia al complice di Coulibaly

Stragi Parigi: Polizia a caccia di sei terroristi in fuga. Mercoledì Charlie in edicola

Caccia ad una Mini Cooper intestata ad Hayat Boumediene, la compagna di Coulibaly, le cui impronte sono state registarte all'aeroporto di Istanbul il 2 gennaio. Nuove minacce dal ramo maghrebino di Al-Qaeda alla Francia, dove l'allerta resta altissima: 10mila agenti a protezione di obiettivi sensibili. Tensioni anche negli Usa: hackerato account Twitter del Centcom

Foto LaPresse
Condividi
Parigi Corrono le indagini per trovare i responsabili degli attentati che hanno seminato il terrore a Parigi. Ci sarebbero infatti sei terroristi in fuga, che sarebbero coinvolti in vario modo negli attacchi effettuati dai due fratelli Kouachi e da Amedy Coulibaly. La polizia starebbe anche cercando di trovare nell'area della capitale la Mini Cooper intestata ad Hayat Boumediene, la compagna dell'autore della strage nel supermercato kosher. La giovane 26enne ora si trovarebbe in Siria, dove sarebbe giunta l'8 gennaio passando per la Turchia. Immagini delle telecamere di sorveglianza e impronte confermano che la presenza della Boumediene all'aeroporto di Instanbul il 2 gennaio. 

Ma la Francia, in queste ore sotto allerta con 10 mila agenti a protezione degli obiettivi sensibili, vuole dimostrare di non avere paura. E così anche la redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo che annuncia che mercoledì - in edicola con una tiratura straordinaria di tre milioni di copie - uscirà con nuove vignette su Maometto. Un omaggio allo spirito del direttore Charb, morto insieme ad altre 11 persone, meglio "morire in piedi che vivere in ginocchio".

Al Qaeda minaccia la Francia
Al-Qaeda ha minacciato nuovamente la Francia. Il ramo magrebino dell'organizzazione terroristica ha assicurato che ci saranno nuovi attacchi se Parigi continuerà con la sua presenza militare in Mali e nella Repubblica centrafricana, se continuerà a bombardare l'Iraq o la Siria, se ci saranno nuove offese della stampa al Profeta. Il presidente del Mali Ibrahim Boubacar Keita, ieri, ha marciato per le strade di Parigi in prima fila alla destra di Hollande.

Il video: Hayat Boumedienne all'aeroporto
La tv privata turca Haberturk ha diffuso le immagini riprese dalle telecamere di sicurezza all'aeroporto di Istanbul Sabiha Gokcen della giovane francese Hayat Boumedienne, compagna di Coulibaly. La donna è arrivata a Istanbul proveniente da Madrid il 2 gennaio, come confermano anche le impronte digitali registrate dalle forze di sicurezza. Le immagini la mostrano, con un velo islamico bianco sul capo, mentre si presenta allo sportello del controllo passaporti accompagnata da un uomo. Il controllo viene sbrigato molto rapidamente, in meno di un minuto. Secondo la stampa turca l'uomo che l'ha accompagnata a Istanbul é un francese di origine nordafricana, Mehdy Sabry Belhoucine. La donna è poi passata dal territorio turco in Siria l'8 gennaio.

Polemiche su controlli in Turchia
"La Turchia fa tutto il possibile per contrastare il terrorismo" ha detto a Berlino il premier turco Ahmet Davutoglu, in conferenza stampa con Angela Merkel, respingendo le accuse secondo le quali Ankara non avrebbe fatto abbastanza per limitare i viaggi dei miliziani islamici verso Siria e Iraq. Intanto anche Damasco accusa la Turchia definendo il Paese  "un partner diretto" dei terroristi "nel versare il sangue di innocenti in Siria e in tutto il mondo". 

Anche gli Usa sotto attacco: hackerato account Centcom
L'account Twitter di Centcom, il Comando centrale Usa per la regione mediorientale è stato sospeso dopo un attacco hacker da parte dell'Isis che ha inviato a nome del centro logistico Usa otto tweet nell'arco di venti minuti minacciando i militari americani. La Casa Bianca: stiamo indagando sulla portata dell'incidente. 
Condividi