Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Svizzera-al-voto-per-un-maggiore-controllo-sulle-armi-80ce0444-0430-45df-acf4-f5f9674baf13.html | rainews/live/ | true
MONDO

Verso una stretta

Svizzera al voto per un maggiore controllo sulle armi

 Il referendum affronta anche riforma fiscale e pensioni 

Condividi
Gli svizzeri si pronunciano oggi in una votazione su un inasprimento della legge sulle armi e su una riforma della tassazione delle imprese associata ad una modifica dei meccanismi di finanziamento delle pensioni. Stando agli ultimi sondaggi, entrambi gli oggetti in votazione dovrebbero essere approvati dagli elettori. 

Sia la nuova legge sulle armi, sia la riforma dell'imposizione delle imprese includono modifiche per consentire alla Svizzera di adattare la propria legislazione alle norme europee e internazionali. 

La legge sulle armi, che prevede in particolare un disciplinamento più severo di quelle semiautomatiche, deve permettere di trasporre nel diritto svizzero una modifica della direttiva dell'Unione europea. Benché non membro dell'Ue, la Confederazione elvetica participa allo spazio di Schengen/Dublino ed è quindi chiamata ad adeguarsi a varie direttive europee.

La riforma fiscale, che mira a sopprimere i privilegi concessi a certe imprese, deve permettere alla Svizzera di rispettare le norme dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse) che impongono l'abolizione dei regimi fiscali privilegiati accordati alle società straniere. Nel pomeriggio i primi dati. 
Condividi