Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Tensioni-nella-maggioranza-Salvini-Di-Maio-Lega-M5S-9582b2da-2bb1-4046-b2d4-756add244ac9.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Le tensioni nella maggioranza

Salvini ad assessore Sicilia: "Si vota ad ottobre". M5S accelera su legge conflitto interessi

Su caso Siri Di Maio ribadisce la richiesta di dimissioni del sottosegretario leghista. Il Premier annuncia una decisione dopo Pasqua

Condividi
Prosegue lo scontro nella maggioranza dopo le indagini nei confronti di Armando Siri. Di Maio ribadisce la richiesta di dimissioni del sottosegretario leghista. Il Premier annuncia una decisione dopo Pasqua.

Intanto Salvini avrebbe ipotizzato un ritorno anticipato alle urne, ad ottobre, con un fedelissimo in Sicilia.  "Sarai il nostro capolista per il Senato. E preparati perché si vota a ottobre", avrebbe affermato il leader della Lega e vicepremier Matteo Salvini in un colloquio avuto con l'assessore leghista al comune di Catania Fabio Cantarella, spiegandogli così la mancata sua candidatura alle elezioni europee del prossimo 26 maggio, secondo quanto riferisce il Corriere della Sera, in un articolo in cui si dà per presa la decisione del leader della Lega di chiedere elezioni anticipate in autunno, all'indomani dell'atteso successo alle europee del prossimo mese.

Il Movimento 5 Stelle presenterà una proposta di legge sul conflitto d'interessi. È quanto spiegano fonti parlamentari a conferma di quanto anticipato dal Corriere della Sera. Una iniziativa che sarebbe sostenuta con forza dallo stesso Luigi Di Maio per accelerare in direzione di una delle 'norme bandiera' del Movimento. Il vicepremier e leader M5S , spiegano, vuole portare in Aula "quanto prima" il testo, su uno dei temi cari ai Cinque stelle ma ancora non affrontato in questa legislatura. "Vediamo se il Pd e la Lega lo votano", sottolineano le stesse fonti. E aggiungono che gli sviluppi delle vicende legate al caso del sottosegretario leghista Armando Siri hanno enfatizzato l'urgenza di una nuova legge sul tema.

Riguardo al caso Siri, Di Maio, in una intervista a Repubblica, incalza: "Sarebbe opportuno che la Lega lo mettesse in panchina". "Nelle prossime ore - dice - chiederò a Salvini e Giorgetti un chiarimento a livello politico".

Di Maio Chiede anche spiegazioni sulla assunzione a palazzo Chigi del figlio di Arata e difende la sindaca di Roma sotto attacco della Lega per la vicenda del bilancio Ama. Salvini intanto chiude al piano di risanamento del debito di Roma previsto nel decreto crescita.
Condividi