Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Terremoto-in-Nepal-aiuti-e-stanziamenti-da-tutto-il-mondo-d3643feb-f6ad-4e49-8464-0ec335656329.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Kathmandu

Terremoto in Nepal, aiuti e stanziamenti da tutto il mondo

Corsa contro il tempo nel paese asiatico. Stati Uniti, Unione europea, Cina e Gran Bretagna in prima fila nei soccorsi

Condividi
Tre milioni di euro dall'Unione europea, 45 tonnellate di aiuti dagli Stati Uniti, 58 medici dalla Cina. Sono queste alcune di cifre della macchina di assistenza che si sta muovendo per aiutare il Nepal a riprendersi dopo il terremoto che ha devastato il Paese.

L'Ue ha stanziato 3 milioni di euro di aiuti d'emergenza. I fondi saranno impiegati per i beni di prima neccesità come "acqua pulita, medicine, rifugi d'emergenza e sistemi di telecomunicazione" ha detto il commissario per la gestione delle crisi, Christos Stylianides, esortando "tutti i Paesi membri ad unirsi in una risposa coordinata europea". Anche il governo della Gran Bretagna ha annunciato lo stanziamento di 5 milioni di sterline. Tre milioni, è stato precisato a Londra, saranno a carico del Department for International Development e due della Croce Rossa britannica. Istituito anche un numero delle emergenze. Diversi cittadini britannici risultano tuttora bloccati nel Paese himalayano a causa degli effetti del sisma: alcuni sono fra i componenti delle spedizioni internazionali investite dalla sciagura nei campi base sull'Everest. 

Dagli Stati Uniti invece è partito un aereo militare con 45 tonnellate di aiuti e personale di soccorso per aiutare nelle ricerche. Anche Pechino ha intensificato gli aiuti a Kathmandu. Un nuovo team di 58 medici cinesi è arrivato in Nepal in mattinata, mentre una prima squadra di 55 soldati dell'Esercito di Liberazione Popolare è partita con attrezzature per il soccorso medico e il salvataggio di vite umane. Un'altra squadra di 45 militari cinesi partirà domani alla volta di Kathmandu. Domenica era arrivato nel Paese il primo gruppo di 62 membri del China International Search and Rescue Team per prestare i primi soccorsi.
  
Condividi