Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Terremoto-nuova-scossa-fa-crollare-chiesa-santagostino-amatrice-76e2466a-00dc-4cf8-a02d-2d92a404a4b8.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

Emergenza sisma

Terremoto, nuova scossa di magnitudo 3.8 fa crollare quel che resta di Sant'Agostino ad Amatrice

Lo scorso 18 gennaio era crollato quello che restava del campanile dell'edificio religioso. Un ulteriore colpo all'identità della città

Condividi
Non c'è pace per le popolazioni del centro-Italia colpite dal sisma. Questa mattina una nuova scossa ha provocato l'ennesimo crollo. Si tratta della parete destra della chiesa di Sant'Agostino di Amatrice. Lo confermano i Vigili del Fuoco con un tweet.



Lo scorso 18 gennaio era crollato quello che restava del campanile dell'edificio religioso. Un progetto per metterlo in sicurezza era stato predisposto ed approvato dai Vigili del Fuoco che doveva iniziare lo scorso 23 gennaio. "Un ulteriore colpo all'identità di Amatrice" aveva commentato Antonia Pasqua Recchia, segretario generale del Mibact. 

Il terremoto delle 6.10 di questa mattina di magnitudo 3.8  è avvenuto nella provincia di Rieti  - come riferisce l'Istituto di geologia e vulcanologia   con epicentro proprio vicino ad Amatrice. Molta gente, nonostante il freddo, è uscita in strada. Sono in corso controlli per verificare se ci sono stati ulteriori danni. La scossa è stata avvertita anche nei vicini centri di Accumoli, Cittareale, Borbona, Campotosto e Montereale. 

Intanto proseguono le operazioni dei vigili del fuoco per la messa in sicurezza della cattedrale di Santa Maria Argentea a Norcia, duramente colpita dal terremoto.

 
Condividi