Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Terrore-su-bus-Viminale-cittadinanza-italiana-a-Ramy-4b5cbcee-fdad-42c7-a0ff-4c136beeda14.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Il Ministero si farà carico delle spese

Terrore su bus, il Viminale velocizza la cittadinanza italiana a Ramy

Si dovrebbero accelerare i tempi per concedere la cittadinanza italiana al Ramy il ragazzo di origine egiziane che ieri sull’autobus del terrore di nascosto ha chiamato con il telefonino il 112, salvando così tutti i compagni  

Condividi
Il Viminale è pronto a velocizzare al massimo le procedure per riconoscere la cittadinanza italiana a Ramy, il tredicenne di origine egiziana, che ieri per primo, ha dato l'allarme dopo il sequestro del bus da parte di Ouesseynou Sy.

Il ministero, secondo quanto si apprende, sta accertando la situazione del ragazzo ed è pronto a farsi carico delle spese e di tutte le procedure burocratiche per accelerare al massimo la concessione della cittadinanza. "L'auspicio - sottolineano fonti del ministero - è attribuire la cittadinanza a Ramy e toglierla al conducente del bus autore del folle gesto".
 
Di Maio: diamo la cittadinanza per meriti
Di cittadinanza per meriti parla il Vice Premier Luigi di Maio in un post su Facebook. "Ha messo a rischio la propria vita per salvare quella dei suoi compagni -scrive- è la cittadinanza per meriti speciali che si può conferire quando ricorre un eccezionale interesse dello stato. Sentirò personalmente il presidente del Consiglio”.
 
Salvini: “Cittadinanza a Ramy? Valuteremo”
“Stiamo facendo tutte le verifiche del caso. Ora dobbiamo leggere le carte e valuteremo". Lo afferma il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, rispondendo all'Ansa circa la richiesta di cittadinanza avanzata dal padre di Ramy.
  
Cosa è la cittadinanza per meriti
La cittadinanza per meriti speciali può essere concessa, con decreto del Presidente della Repubblica, sentito il Consiglio di Stato e previa deliberazione del Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell'Interno, di concerto con quello degli Esteri, allo straniero che abbia reso eminenti servizi all'italia, ovvero quando ricorra un eccezionale interesse dello stato. A definirlo la legge del 5 febbraio 1992, sulle “nuove norme sulla cittadinanza” e in particolare l'articolo 9, comma 2.
 
Il ministro dell’Istruzione domani a Crema
“Voglio portare la mia personale vicinanza ai piccoli eroi”. Così il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti che domani mattina incontrerà all’Istituto "Vailati" gli alunni coinvolti ieri nell'episodio di san donato milanese. “Con il loro coraggio – ha sottolienato - hanno saputo affrontare una situazione drammatica, trovando la forza di allertare chi li ha poi portati in salvo. Sono dei piccoli eroi. Meritano il nostro rispetto e la nostra ammirazione. Voglio dirglielo di persona.”
Condividi