Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Terrorismo-Italia-Framcia-Isis-5376d5b1-cc50-466a-b53d-29cd2821d276.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

Ma non si esclude presenza basi logistiche in Italia

Terrorismo, nessuna traccia del passaggio di sospetti da Roma

Immagine di repertorio
Condividi
Non ci sono riscontri di passaggi di soggetti sospetti nella Capitale. E' quanto emerge dal lavoro degli inquirenti dell'antiterrorismo di Roma che, a dieci giorni dagli attacchi di Parigi, cercano di mettere in fila i tasselli degli spostamenti nel nostro Paese di chi ha seminato il terrore nella capitale francese.

Gli inquirenti non escludono però la presenza di basi logistiche di terroristi in Italia. Sui fatti del 13 novembre la Procura di Roma ha avviato un procedimento in cui si ipotizza il reato di strage.

Tuttavia, l'Italia potrebbe essere stata luogo di transito per alcuni attentatori di Parigi. E' quanto stanno verificando gli investigatori della Procura della Repubblica di Roma che stanno procedendo per strage.

Tra le persone che avrebbero attraversato l'Italia prima di raggiungere il Nord Europa, ci sarebbe stato anche Abdslam Salah, il terrorista tutt'ora ricercato. Salah, raggiunto il porto di Bari a fine luglio-inizio di agosto, si recò in Grecia e dopo alcuni giorni fece il viaggio all'inverso da Sud verso Nord. Uscì dal paese passando per Conegliano Veneto (Treviso).
Condividi