Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Thailandia-saudita-lascia-scalo-Bangkok-sotto-protezione-Onu-93e4deb5-7319-4ddd-b2fb-b098a0b5fd0d.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Thailandia: ragazza saudita barricata nello scalo di Bangkok lascia aeroporto sotto protezione Onu

Condividi
La 18enne saudita barricatasi nell'aeroporto di Bangkok sarà lasciata entrare in Thailandia per far esaminare il suo caso presso l'agenzia dell'Onu per i rifugiati. Lo ha dichiarato in serata il generale Surachate Hakparn, del dipartimento dell'immigrazione, aggiungendo che l'esame del caso potrebbe durare tra i cinque e i sette giorni.

L'annuncio è arrivato dopo che rappresentanti dell'Unhcr hanno incontrato Ramaf Mohamed al-Qunun, il nome della ragazza, nella camera d'albergo dell'area transito dell'aeroporto Suvarnabhumi.  

Alla giovane saudita "è permesso di restare" in Thailandia, ha annunciato il responsabile dell'immigrazione, Surachate Hakparn, precisando che Rahaf è "sotto la supervisione dell'Unhcr".     

La 18enne saudita era stata fermata sabato allo scalo di Bangkok e le era stato negato l'ingresso in Thailandia. Le autorità avevano intenzione di rispedirla in Kuwait dalla famiglia ma la giovane si era barricata in una stanza d'albergo chiedendo l'aiuto della comunità internazionale. Rahaf aveva anche presentato un ricorso contro la sua estradizione, respinto da un tribunale di Bangkok.     

La situazione di stallo è stata sbloccata dalle autorita' thailandesi che le hanno concesso di restare nel Paese asiatico sotto la protezione dell'Onu. 


Condividi