Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Tour-de-France-Thibaut-Pinot-doma-il-Tourmalet-splende-ancora-Alaphilippe-maglia-gialla-4bf934b1-d474-4eb7-aeea-6099b6b93795.html | rainews/live/ | true
SPORT

Quattordicesima tappa

Tour de France, Pinot doma il Tourmalet ma splende ancora Alaphilippe (2°)

Doppietta francese sui Pirenei davanti al presidente Macron, con la maglia gialla che vola anche in salita e giunge a 6" dal vincitore, rafforzando la sua leadership nella generale. Geraint Thomas, in crisi nell'ultimo chilometro, arriva 8° ed è adesso a 2'02" dalla vetta. Domani ancora montagne 

Condividi
Il graffio di Thibaut Pinot - con un grandissimo scatto nell'ultimo chilometro dopo una durissima ascesa - sulla quattordicesima tappa del Tour de France, la Tarbes-Tourmalet di 117,5 chilometri. Il corridore francese trionfa sulla mitica cima pirenaica simbolo della Grande Boucle, ma una prestazione superlativa la offre ancora la maglia gialla Julian Alaphilippe, che giunge secondo (a 6") mostrando di avere 'gamba' e rafforzando ulteriormente la sua leadership anche sulle temibili montagne. Davanti al presidente Macron, il transalpino ha offerto una prova molto solida rimanendo sempre con il gruppo di testa e staccando ancor di più nella generale il gallese Geraint Thomas (8° al traguardo ma in crisi nelle battute finali), ora distante 2'02".

Terza piazza per un altro pretendente al podio, l'olandese Kruijswijk, apparso ancora brillante e sempre terzo nella generale, a 2'14" da Alaphilippe. Quarto il tedesco Buchmann davanti a Bernal (che risale in classfica, è ora quarto), Landa Meana e Rigoberto Uran.

Grandi sconfitti sul Tourmalet il colombiano Nairo Quintana, giunto ad oltre 3', l'inglese Adam Yates e l'altro francese Romain Bardet, ancora più staccati. Migliore degli italiani Fabio Aru (19°), che ha tagliato il traguardo a 3'33" dal vincitore di tappa. Ci ha provato anche Vincenzo Nibali, non in buone condizione fisiche in questo Tour: splendida fuga di 85km, a far vedere chi è lo 'Squalo', insieme all'amico Sagan, Wellens e Gesbert, prima di essere ripreso ai -23 dal gruppo dei big tirato dalla Movistar. 

Domani quindicesima frazione, ancora sui Pirenei, da Limoux a Foix Prat d'Albis (185 chilometri), con tre Gpm di prima categoria e un nuovo arrivo in salita. 
 
Condividi