Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Trasferta-in-Corea-del-Nord-gli-atleti-del-Sud-si-preparano-tra-le-incertezze-4694567a-9cab-41dc-bd17-9fde61b3788c.html | rainews/live/ | true
MONDO

Verso i Giochi olimpici invernali

Trasferta in Corea del Nord: gli atleti del Sud si preparano tra le incertezze

Dopo stop improvviso Pyongyang a evento congiunto

Atlete della Corea del Nord e del Sud
Condividi
La Corea del Sud sta continuando i preparativi per il trasferimento degli atleti e dei tecnici per gli allenamenti congiunti di mercoledì e giovedì con il Nord al resort sciistico di Masikryong, in vista delle Olimpiadi di PyeongChang, malgrado la cancellazione improvvisa fatta ieri da Pyongyang dell'evento culturale del 4 febbraio al monte Kumgang.   

La spiegazione del gesto è stata motivata dal ministero dell'Unificazione con l'irritazione verso i toni usati dai media di Seul, considerati "offensivi e faziosi", sulla presenza del Nord ai Giochi e sugli accordi raggiunti in extremis con il Sud.   

Nessuna reazione anomala è stata registrata oggi sopra il38/mo parallelo, ma la preoccupazione a Seul c'è per i giorni di allenamenti pensati per facilitare la reciproca conoscenza e un minimo di affiatamento tra atleti e tecnici al resort fortemente voluto dal leader Kim Jong-un vicino alla città portuale di Wonsan, sulla costa orientale del Nord. Il governo sudcoreano attenderà comunque fino a tarda serata per il via libera sperando non si ripeta il copione già visto ieri.

Appena pochi giorni fa il Sud ha completato positivamente il sopralluogo del resort sciistico nordcoreano nella convinzione che "non ci fosse alcun disaccordo tra le due Coree sulla questione".   

Secondo alcune fonti citate dalla Yonhap, l'itinerario da seguire non poteva ancora essere confermato in serata a causa delle consultazioni sul punto ancora in corso tra le parti.   

Il Sud deve ancora ufficialmente comunicare le date dell'allenamento congiunto all'apparenza per un confronto con gli Usa al fine di evitare gli addebiti di violazione delle sanzioni contenute nelle risoluzioni dell'Onu.   

Le opzioni, del resto, sono limitate: ad esempio, per gli eventi congiunti il Sud non può versare direttamente denaro al Nord e l'invio di carburante è sottoposto a restrizioni. Anch el'ipotesi di un volo charter per l'aeroporto militare di Kalma, distante circa 45 minuti di auto dal resort, si presta a dubbi.   

Sulla cancellazione dell'evento culturale del monte Kumgang, una fonte del governo di Seul ha riferito che potrebbe essere un effetto della difficoltà a organizzare un'iniziativa importante in così poco tempo. Il ministero dell'Unificazione ha anticipato che avrebbe espresso disappunto sulla cancellazione sulla base della considerazione che "gli accordi intercoreani dovevano essere rafforzati partendo da mutuo rispetto e comprensione, dato che le Coree hanno fatto un piccolo passo con difficoltà per puntare a rapporti migliori".
Condividi