Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Tre-anni-fa-moriva-Bin-Laden-La-rinascita-di-al-Qaeda-36935fe9-7dcc-4605-a010-093756fe7391.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il blitz nella pakistana Abbottabad

Tre anni fa moriva Bin Laden. La rinascita di al-Qaeda

Dopo la Primavera Araba, al-Qaeda orfana di Bin Laden è rifiorita

Osama Bin Laden
Condividi
Tre anni fa uccidevano Osama Bin Laden. Un blitz ad Abbottabad, in Pakistan, delle forze speciali Usa metteva fine alla vita del terrorista saudista, fondatore e leader di al-Qaeda. Il tutto accadeva mentre l'era Ben Alì in Tunia giungeva al tramonto, così come la stagione di Hosni Mubarak in Egitto, cadeva il regime di Muammar Gheddafi in Libia e Ali Abdullah Saleh non era più tra i vertici del potere in Yemen. Ma soprattutto in Siria scoppiava la guerra.

Il 2 maggio del 2011, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama annunciava in televisione la morte di Osama Bin Laden. La caccia al capo di Al Qaeda era cominciata nel 2001, ma Bin Laden riuscì a nascondersi in Pakistan per più di dieci anni.

Dopo la Primavera Araba, al-Qaeda orfana di Bin Laden e i gruppi ad essa legata sono rifioriti. Alla guida dell'organizzazione terroristica è arrivato Ayman al-Zawahiri, che nelle ultime ore è tornato a farsi sentire con un audiomessaggio in cui chiede al Fronte al-Nusra, affiliato di al-Qaeda in Siria, di smettere di combattere contro i jihadisti dei gruppi rivali, tra i quali quelli dello Stato islamico dell'Iraq e del Levante.

Negli ultimi anni si è assistito a riposizionamenti da parte di al-Qaeda, che è in ripresa in Yemen, Iraq e nel Sinai, oltre che nello scenario siriano. Lo scorso anno Nasir al-Wuhyashi, emiro di al-Qaeda nella Penisola Araba, è stato scelto come leader del gruppo.
Condividi