Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Tregua-olimpica-tra-le-2-Coree-che-tornano-a-parlarsi-riattivata-dopo-2-anni-la-linea-rossa-0c161948-13c8-4b38-98a8-6afe5b082473.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Le delegazioni si incontrano a Panmunjon

"Tregua olimpica" tra le 2 Coree che tornano a parlarsi: riattivata dopo 2 anni la "linea rossa"

La Corea del Sud sta valutando la possibilità di sospendere l'applicazione delle sue sanzioni unilaterali nei confronti della Corea del Nord durante le Olimpiadi invernali di PyeongChang, che si terranno tra il 9 e 25 febbraio, per consentire alla delegazione di Pyongyang di recarsi all'evento

Condividi
Aperture oltre ogni previsione dal tavolo negoziale inaugurato oggi al confine tra le due Coree: Corea del Nord e Corea del Sud hanno accettato di ristabilire il loro collegamento telefonico militare: Pyongyang ha comunicato di aver riattivato la linea oggi, mentre i rappresentanti dei due Paesi erano impegnati nelle prime conversazioni bilaterali di alto livello da due anni a questa parte, ha reso noto un portavoce sudcoreano citato dall'agenzia di stampa di Seul Yonhap.

La linea tornerà ad essere normalmente operativa a partire da domani.

La linea fu chiusa nel febbraio 2016 dalla Corea del Nord per protesta contro la chiusura per volere di Seul del complesso industriale di Kaesong, gestito congiuntamente dai due paesi. La linea veniva usata per comunicare alle autorità nordcoreane spostamenti che coinvolgevano cittadini sudcoreani in entrata o uscita dal complesso di Kaesong, situato subito a nord della linea di demarcazione intercoreana.

Verso una "tregua olimpica"
La Corea del Sud sta valutando la possibilità di sospendere l'applicazione delle sue sanzioni unilaterali nei confronti della Corea del Nord durante le Olimpiadi invernali di PyeongChang, che si terranno tra il 9 e 25 febbraio, per consentire alla delegazione di Pyongyang di recarsi all'evento. Lo scrive oggi il quotidiano nordcoreano JoongAng Ilbo. Secondo quanto ha detto un alto funzionario al giornale, la possibilità di invitare alti esponenti nordcoreani all'evento sarebbe resa difficile dalla permanenza delle dure sanzioni nei confronti di Pyongyang imposte da Seoul.

La soddisfazione della Cina
La Cina accoglie con favore i colloqui di alto livello condotti dai rappresentanti della Corea del Nord e del Sud in vista delle Olimpiadi invernali di Pyeongchang, ha riferito oggi il portavoce del ministero degli Esteri cinese Lu Kang. "Come Paese vicino della penisola coreana, la Cina accoglie e sostiene le recenti azioni positive adottate dalle due Coree per facilitare le loro relazioni", ha detto Lu.

Anche la Russia plaude
 Il Cremlino "accoglie con favore" l'avvio di colloqui diretti tra Corea del Sud e del Nord. "Naturalmente - ha dichiarato Dmitri Peskov, portavoce del presidente Vladimir Putin - accogliamo con favore i contatti diretti tra rappresentanti delle due Coree. Crediamo che solo tramite il dialogo sia possibile allentare le tensioni nella penisola coreana". Il portavoce ha poi osservato che si tratta "esattamente di quel dialogo, della cui necessita' ha sempre parlato la Federazione russa" e ha ricordato che Putin si e' piu' volte espresso a favore della ripresa dei contatti tra Pyongyang e Seul e ha chiesto di "astenersi da qualsiasi azione, passo o dichiarazione che possa ostacolarlo". 
Condividi