Original qstring: print | /dl/rainews/articoli/Trovato-accordo-sulla-prescrizione.-Sara-nel-ddl-anticorruzione-ma-slitta-di-un-anno-1e7d4930-b548-403e-a652-98c44c9b3b26.html | rainews/live/ | (none)
Rai News
POLITICA

Intesa tra Lega e M5s

Trovato l'accordo sulla prescrizione. Sarà nel ddl anticorruzione, ma slitterà di un anno

L'intesa nella riunione a Palazzo Chigi tra Conte, Di Maio e Salvini, presente anche il ministro della Giustizia, Bonafede. Norma in vigore tra un anno insieme alla riforma del processo penale. 
I penalisti annunciano uno sciopero dal 20 al 23 novembre
 

Fumata bianca al vertice a Palazzo Chigi sul nodo della riforma della prescrizione. Alla riunione hanno partecipato il premier Giuseppe Conte e i due vice Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Presente anche il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. 

Bonafede: In vigore con ddl ma applicata dal prossimo anno 
Abbiamo trovato l'accordo, la norma sulla prescrizione è nel ddl Anticorruzione e andrà in aula la prossima settimana". Così il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede all'uscita dal summit. "Resta lo stop della prescrizione dopo la sentenza di primo grado, entrerà in vigore con la riforma del processo penale il prossimo anno", spiega. "Contemporaneamente verrà scritta una legge-delega" per la riforma del processo penale.

Salvini: norma in vigore da gennaio 2020
 "La mediazione è stata positiva, accordo trovato in mezz'ora. Voglio tempi brevi per i processi. In galera i colpevoli, libertà per innocenti", dice Salvini. "La norma sulla prescrizione sarà nel ddl ma entra in vigore da gennaio del 2020 quando sarà approvata la riforma del processo penale. La legge delega, che scadrà a dicembre del 2019, sarà all'esame del Senato la prossima settimana". 

Di Maio: ora basta impuniti 
"Ottime notizie. Basta impuniti. La norma sulla prescrizione sarà nel disegno di legge anticorruzione. Ed entro l'anno prossimo faremo anche una riforma del processo penale. Processi brevi e con tempi certi. Finalmente le cose cambiano davvero", scrive su Facebook Di Maio. 

Bongiorno: non c'è chi ha perso o ha vinto
 "Ci sarà una legge delega che entro il dicembre 2019 stabilirà tempi certi per la durata dei processi: non c'è chi ha perso o chi ha vinto, ma piena sintonia. Noi abbiamo chiesto sempre un collegamento tra prescrizione e durata certa dei processi. E cosi è", dice il ministro della Pubblica amministrazione Giulia Bongiorno.

Anm: "Attendiamo di vedere quali saranno i progetti di riforma"
"Lo abbiamo sempre detto che la modifica della prescrizione si deve fare insieme a una riforma più ampia e complessiva del processo penale e lo abbiamo ribadito più volte in questi giorni. Ora il Governo appare orientato ad operare nel percorso da noi sempre sostenuto, quello di non lasciare isolata la modifica della prescrizione che, di per sè, non sarebbe affatto utile", dice il presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati Francesco Minisci. "A questo punto, però, attendiamo di vedere quali saranno i progetti di riforma e siamo pronti, come sempre, a fornire il nostro contributo tecnico di proposte per snellire le procedure e accelerare i processi per rendere davvero più efficiente il sistema", conclude Minisci.

Approdo del ddl Anticorruzione in aula slitta al 19 novembre
Slitta al 19 novembre l'approdo del ddl Anticorruzione che contiene la riforma della prescrizione. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo della Camera. Il ddl scivola, dunque, di una settimana, poiché l'esame era stato fissato per lunedì prossimo, 12 novembre.

Penalisti in sciopero dal 20 al 23 novembre  
"No alla controriforma della giustizia penale": per questa ragione gli avvocati penalisti annunciano uno sciopero dal 20 al 23 novembre "in difesa della Costituzione". Il 23 novembre, inoltre, organizzeranno una manifestazione nazionale a Roma "per affermare e difendere l'idea liberale e costituzionale della giustizia penale".