MONDO

"A Taormina per promuovere la pace"

Trump ai cadetti: nessun politico trattato peggio di me

Il presidente Usa nella bufera per il Russiagate: "Non sono stato eletto per servire i media di Washington, continuerò a lottare" 

Condividi
Un combattivo Donald Trump reagisce all'accerchiamento per il Russiagate e la rimozione del direttore dell'Fbi, Comey. "Nessun politico nella storia è stato trattato peggio e più ingiustamente di me", ha detto parlando ai giovani cadetti della Guarda Costiera Usa a New London, in Connecticut. E ancora una volta ha puntato il dito contro i media.

"Non smetterò di lottare"
Non smetterò mai di combattere per voi - ha assicurato il presidente - non sono stato eletto per servire i media di Washington". Poi, rivolto ai cadetti: "Nella vita vi capiteranno cose che non meritate. Il mio consiglio è di andare avanti, non tornare mai indietro, non mollare mai, ma continuare a fare quello che pensate sia giusto. Così si diventa più forti. Andare avanti e combattere, combattere, combattere".

A Taormina per promuovere pace e sicurezza nel mondo
"Sarò" al G7 di Taormina del prossimo 26 e 27 maggio "per promuovere la sicurezza, la prosperità e la pace nel mondo", ha poi spiegato Trump, parlando del suo prossimo viaggio all'estero, che lo porterà anche a Roma. "Parlerò con il Papa - ha detto - del contributo dell'insegnamento cristiano nel mondo". 
Condividi