MONDO

La decisione

Trump annulla la sua visita a Londra: "Troppo costosa la nuova ambasciata USA. E troppo fuori mano"

L'inaugurazione e' prevista per il prossimo mese. Nei giorni scorsi sulla stampa britannica erano state pubblicate notizie secondo cui la visita sarebbe stata contrasssegnata dalle proteste

Condividi
Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha detto di aver annullato il suo viaggio a Londra, dove avrebbe dovuto aprire una nuova ambasciata degli Stati Uniti perché era arrabbiato per la sua posizione e il prezzo.

Secondo il quotidiano britannico Independent, Trump avrebbe inaugurato la nuova missione diplomatica a febbraio, ma ha cancellato il viaggio perché scontento di non poter incontrare la regina.


La versione di Trump: "Troppo costosa"
"La ragione per cui ho cancellato il mio viaggio a Londra - ha twittato - è che non sono un grande fan dell'Amministrazione Obama che ha venduto forse l'ambasciata più bella e meglio posizionata di Londra per 'noccioline', solo per costruirne una nuova in un luogo fuori mano per 1,2 miliardi di dollari. Un cattivo affare, volevano che tagliassi il nastro-NO!".




Le proteste di massa che si annunciavano
L'inaugurazione e' prevista per il prossimo mese. Nei giorni scorsi sulla stampa britannica erano state pubblicate notizie secondo cui la visita sarebbe stata contrasssegnata dalle proteste.

  


E il presidente accusa un agente FBI di alto tradimento
Intanto il presidente Donald Trump ha accusato di "tradimento" l'agente dell'Fbi rimosso dal team di Robert Mueller, il procuratore speciale che indaga sul Russiagate, ovvero sulle interferenze di Mosca nelle presidenziali Usa e sulle possibili collusione tra la campagna del miliardario e il Cremlino. L'accusa di Trump e' stata lanciata in un'intervista al Wall Street Journal dove il presidente ha ribadito che non c'e' stata alcuna collusione. Il presidente si riferiva a Peter Strzok, lo 007 rimosso la scorsa estate dopo che sono emersi suoi scambi di messaggi anti Trump con un avvocato dell'Fbi , sempre del team di Mueller. In base alla legge americana il tradimento si configura quando si e' nemici degli Stati Uniti d'America. Aitan Goelman, uno degli avvicati di Strzok, ha definito l'accusa "assurda".
Condividi