Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Trump-dopo-lazione-dei-democratici-limpeachment-diventera-routine-db0794f0-6e89-4d74-9473-ef48b9eb3973.html | rainews/live/ | true
MONDO

Washington

Trump: dopo l'azione dei democratici l'impeachment diventerà routine

Condividi
"I democratici, nullafacenti e di estrema sinistra, hanno appena annunciato che cercheranno dimettermi in stato d'accusa su niente. Hanno appena abbandonato la ridicola 'cosa' di Mueller (riferimento all'inchiesta sul Russiagate, ndr), quindi ora appendono il cappello su due telefonate totalmente appropriate (perfette) con il presidente ucraino": lo twitta Donald Trump, sostenendo che "questo significa che l'importante e quasi mai usato atto dell'impeachment sarà usato in modo abituale per attaccare i futuri presidenti".

E poi: "Questo non significa altro il fatto che in futuro l'impeachment verrà usato di routine per attaccare i futuri presidenti. Non è ciò che i Padri Fondatori avevano in mente. La cosa buona è che i repubblicani non sono mai stati così uniti come ora. Noi vinceremo".

Pelosi: "Trump ha abusato del suo potere"
Intanto, i dem continuano l'attacco. "I fatti sono incontestabili. Il Presidente ha abusato del suo potere a proprio vantaggio, politico e personale, a spese della sicurezza nazionale". Lo ha detto la Speaker della Camera Nancy Pelosi questa mattina, nell'annunciare l'inizio dei lavori sulla redazione degli articoli di impeachment ai danni del presidente statunitense Donald Trump.

Pelosi ha rilasciato una dichiarazione dal "Balcony Hallway" della Camera da cui, lo scorso 24 settembre, aveva annunciato l'avvio dell'indagine nei confronti di Trump. "Le sue azioni illecite colpiscono il cuore stesso della nostra Costituzione", ha detto. "Tristemente, ma con fiducia e umiltà, con fedeltà ai nostri padri fondatori e con il cuore pieno di amore per l'America, oggi chiedo alla Camera di procedere con la redazione degli articoli di impeachment", ha aggiunto. Poi Pelosi ha ribadito che "nessuno è al di sopra della legge" e che, "se permettiamo a un presidente di esserlo, è la nostra democrazia a essere in pericolo: il presidente non è un re, le persone sono il re".

Pelosi ha poi incontrato alcuni rappresentanti democratici alla Camera a Capitol Hill e discusso le prossime mosse. Ai membri democratici della commissione Giustizia sarebbe stato chiesto di restare a Washington nel fine settimana per preparare una possibile audizione, la prossima settimana. Lo riferisce la Cnn.

Casa Bianca: mossa Pelosi è sovversione
"La disposizione della speaker Nancy Pelosi di procedere con il processo di impeachment, che ha violato ogni precedente, spinge il Paese verso la più faziosa e illegittima sovversione della Costituzione nella nostra storia": lo afferma la portavoce della Casa Bianca, accusando Pelosi di "ignorare i bisogni degli americani e di far avanzare i suoi egoistici desideri politici" e definendo "l'impeachment farsa dei dem un tentativo evidente e puramente di parte di rovesciare i risultati di una elezione libera e giusta".
Condividi