MONDO

Summit dell'Apec

Trump in Vietnam attacca la Corea del Nord. Si tratta per un incontro con Putin

Il Cremlino non esclude del tutto la possibilità che Trump si incontri con Putin in Vietnam

Condividi
Donald Trump è a Da Nang, in Vietnam, per il summit dell'Apec. Il presidente, proveniente dalla Cina, ha presentato, il piano "libero e aperto Indo-Pacifico", una barriera di contenimento della Cina con India, Australia e Giappone. 

Donald Trump ha attaccato la Corea del Nord e le sue ambizioni nucleari: "non dobbiamo restare ostaggio delle fantasie contorte di un dittatore di conquista violenta e di ricatto nucleare", ha detto nel suo discorso all'Apec di NaDang, in Vietnam, riferendosi al leader Kim Jong-un.

"Per ogni passo che il regime nordcoreano fa verso più armi, è uno verso un pericolo sempre più grande". Tutte le nazioni civilizzate devono "muoversi insieme" e spingere fuori dalla nostra società terroristi ed estremisti. 

Trump nel suo discorso ha aggiunto che gli Stati Uniti sono pronti a stringere accordi bilaterali con qualsiasi Paese dell'area, sulla base di "rispetto e beneficio reciproco".

"Non possiamo più tollerare e non tollereremo più barriere commerciali e pratiche inique", ha detto il presidente Usa Donald Trump nel suo intervento illustrando il piano su "libero e aperto Indo-Pacifico".

Nessuno più "si prenderà vantaggi sul commercio con noi, metterò sempre davanti l'America" con negoziati "sempre su base bilaterale con chi vorrà".

"Dio benedica la regione Indo-Pacifica, Dio benedica gli Usa", ha scandito Trump concludendo tra gli applausi.     

Il Cremlino non esclude del tutto la possibilità che Trump si incontri con Putin in Vietnam.

"Le parti stanno continuando a trattare: al momento non c'è chiarezza", ha detto il portavoce di Putin Dmitri Peskov citato da Interfax. 

 La Casa Bianca, nell'escludere un incontro 'formale' tra i due leader, ha lasciato aperta la porta a un 'a margine' del vertice o al più tardi nelle Filippine. 

La versione di Lavrov
"Abbiamo sentito che il presidente Donald Trump voleva incontrare il presidente russo Vladimir Putin ed è stato un desiderio espresso dallo stesso Trump: cosa dicono i suoi burocrati da quattro soldi non lo so, domandate a loro". Così il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov ha risposto stizzito a chi gli chiedeva del mancato incontro bilaterale fra i due leader. Lo riportano le agenzie russe.
Condividi