MONDO

Dopo accuse stampa Usa

Trump: nulla a che fare con la Russia, né affari, né prestiti

Tweet del presidente eletto: Mosca non ha leve su di me

Condividi
Il presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, è tornato sulle indiscrezioni circolate sulla stampa Usa secondo cui Mosca avrebbe materiale compromettente su di lui affermando in un tweet: "NON HO NULLA A CHE FARE CON LA RUSSIA, NE' AFFARI, NE' PRESTITI, NULLA!" a caratteri maiuscoli.

Trump ha affermato anche che Mosca "non ha alcuna leva su di me". Stanotte il miliardario aveva affermato, sempre in un tweet caratteri maiuscoli, che le indiscrezioni al suo riguardo sono "NOTIZIE FALSE, UNA TOTALE CACCIA ALLE STREGHE POLITICA!". Trump sottolinea: la Russia ha parlato di "un rapporto non verificato" e "pagato da avversari politici", per Mosca si tratta di "una completa, totale macchinazione; completamente assurda". E Trump conclude: davvero "molto scorretto".

Trump denuncia inoltre un tentativo di delegittimazione dopo la sua vittoria elettorale attraverso "fake news". In un tweet sottolinea: "Ho vinto facilmente le elezioni e si è creato un forte 'movimento'" e aggiunge: "Oppositori disonesti cercano di sminuire la nostra vittoria con delle false notizie. Che situazione pietosa!". Secondo Trump, le agenzie Usa di intelligence "non avrebbero dovuto mai permettere che le 'fake news' trapelassero", questo e' stato "un ultimo colpo nei miei confronti". E chiude il tweet con un allarmato interrogativo: "Stiamo forse vivendo nella Germania nazista?".
Condividi