Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Trump-ora-che-gli-Stati-Uniti-riconoscano-la-sovranita-di-Israele-sul-Golan.-Plausi-da-Netanyahu-b6d5c2ee-969e-4678-aebd-e131eac400ab.html | rainews/live/ | true
MONDO

Medio Oriente

Trump: è ora che gli Stati Uniti riconoscano la sovranità di Israele sul Golan. Plausi da Netanyahu

Le alture del Golan, parte del territorio siriano fino al 1967, furono occupate da Israele durante la guerra dei Sei Giorni. Mosca protesta

Condividi
"È arrivato il momento per gli Stati Uniti di riconoscere pienamente la sovranità d'Israele sulle Alture del Golan". Lo scrive su Twitter il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. "Sono di un'importanza fondamentale dal punto di vista strategico e di sicurezza per lo Stato d'Israele e la stabilità della regione" ha aggiunto. 


Le alture del Golan, parte del territorio siriano fino al 1967, furono occupate da Israele durante la guerra dei Sei Giorni.

Il plauso di Netanyahu
Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu loda il "coraggio" di Trump per aver annunciato su Twitter la volontà di riconoscere la sovranità d'Israele sulle Alture del Golan. "In un momento in cui l'Iran cerca di usare la Siria come piattaforma per distruggere Israele, il presidente Trump riconosce coraggiosamente la sovranità d'Israele sulle Alture del Golan. Grazie presidente Trump", ha risposto Netanyahu sempre su Twitter.


L'assist di Trump a Netanyahu
Il riconoscimento è un 'regalo' per Netanyahu in vista delle elezioni del 9 aprile. Accusato di corruzione - il procuratore generale ha raccomandato la sua incriminazione - il primo ministro israeliano viene sfidato alle elezioni dal nuovo partito di centro "Bianco e Azzurro" dell'ex capo di stato maggiore Benny Gantz. Netanyahu ha insistito molto sui vantaggi del suo stretto rapporto con Trump, tanto da usare in campagna elettorale mega cartelli che lo ritraggono accanto al presidente americano.

Fonti russe: non accettiamo mosse unilaterali sul Golan
Circa il futuro assetto della Siria, la Russia non accetta "mosse unilaterali" sul Golan. Lo hanno detto fonti diplomatiche russe alla tv statale israeliana, dopo la dichiarazione di Trump.
Condividi