Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Turchia-consegnato-ad-Ankara-il-primo-lotto-di-missili-russi-S-400-35f4e3ff-bd2d-4394-8fc8-e14356f6e879.html | rainews/live/ | true
MONDO

Tensione Ankara-Washington

Turchia: consegnato ad Ankara il primo lotto di missili russi S-400

Il ministro degli Esteri turco, Cavusoglu:  "Non c'è stato alcun problema". Polemiche con gli Usa che hanno minacciato l'esclusione della Turchia dal programma relativo i caccia da guerra F-35

Condividi
Il processo di consegna del sistema missilistico russo di difesa antiaerea S-400 alla Turchia, iniziato stamani, continuerà nei prossimi giorni. I primi missili sono arrivati nella base di Murted Hava, 35 km a nord ovest della capitale Ankara. "La consegna del primo gruppo di equipaggiamenti del sistema S-400 alla base aerea di Murted ad Ankara è cominciata con successo", scrive in una nota la Difesa che ha firmato il contratto per gli S-400 con la russa Rosoboronexport, sottolineando che saranno poi "le autorità competenti" a decidere "come verrà utilizzato".

Erdogan: decisione per garantire la sicurezza nazionale
Secondo i media locali, per l'installazione e la piena operatività dei missili bisognerà attendere almeno fino a ottobre. Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha difeso la decisione, sostenendo che serve a garantire la sicurezza nazionale ed è stata presa alla luce della sovranità del Paese.

Cavusoglu: "Nessun problema consegna missili russi S-400"
Il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, ha confermato l'inizio della procedura di consegna del sistema di difesa missilistico S-400 da parte della Russia alla Turchia.  "La procedura è iniziata questa mattina e non c'è stato alcun problema, ci auguriamo che tutto il processo venga portato a termine senza alcun intoppi", ha dichiarato Cavusoglu.

La tensione con Washington
L'acquisizione da parte di Ankara del sistema S-400 ha creato nei mesi scorsi polemiche con gli Usa, che hanno posto questioni di compatibilità con i sistemi in uso nella Nato, fino a minacciare l'esclusione della Turchia dal programma relativo ai caccia F-35.
Condividi