Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/USA-licenziato-il-poliziotto-che-ha-trascinato-la-studentessa-afroamericana-afferrandola-al-collo-Per-lo-sceriffo-non-doveva-gettarla-a-terra-ha-violato-le-regole-di-condotta-ce932634-abfc-4ce8-b4be-76c2611ea0ed.html | rainews/live/ | true
MONDO

Lo sceriffo: "Non doveva gettarla a terra, ha violato le regole di condotta"

USA: licenziato il poliziotto che ha trascinato la studentessa afroamericana, afferrandola al collo

Licenziato il vice sceriffo che ha afferrato e scaraventato a terra la studentessa della Spring Valley High School di Columbia perché, ha detto lo sceriffo della contea, "ha violato le nostre regole di condotta". 

Condividi
Columbia, South Carolina E' stato licenziato l'agente bianco che ha afferrato una studentessa nera per il collo, trascinandola a terra, nella Spring Valley High School di Columbia, South Carolina.

Le immagini riprese dai cellulari dei compagni di classe della ragazza hanno fatto il giro del mondo sul web.

L'indignazione globale prodotta dal video ha portato anche lo sceriffo della contea a definire il comportamento del suo vice "inaccettabile" perché "non doveva gettarla sul pavimento. Questo è il comportamento che ha violato le nostre regole di condotta". Lo sceriffo ha parlato con il suo vice, Ben Fields, responsabile dell'aggressione, che si è scusato e "mi ha detto che è molto dispiaciuto, non era suo intento screditare il dipartimento, voleva fare solo il suo lavoro".

Nella ricostruzione della sequenza dei fatti ripresi dai cellulari, lo sceriffo ha spiegato che la studentessa si è comportata in maniera indisciplinata e che la polizia è intervenuta su richiesta del preside e dell'insegnante dopo i ripetuti inviti a un comportamento più educato in merito all'uso del cellulare durante le lezioni.

"In un terzo video girato al momento dell'aggressione, si vede la studentessa che colpisce l'agente. Parte della responsabilità è anche della liceale e la scuola continua a sostenere l'intervento del poliziotto. Ma qualsiasi reazione della ragazza non giustifica il comportamento del nostro vice sceriffo. Licenziarlo è stata una scelta difficile, ma era la cosa giusta da fare", ha aggiunto lo sceriffo che si è detto "contento" per il fatto che gli studenti hanno ripreso l'aggressione diffondendo i video.


 
Condividi