ITALIA

Casaletto Lodigiano

Ucciso nel Lodigiano, ristoratore ha sparato a ladro

​I complici avrebbero cercato di portare via il ferito ma poi lo hanno lasciato nei pressi del locale

Condividi
È un ladro, che gli investigatori non sono ancora stati in grado di identificare, l'uomo ucciso la notte scorsa mentre con dei complici cercava di introdursi in un ristorante a Casaletto Lodigiano, in provincia di Lodi. A sparare, secondo quanto spiegato dai carabinieri, sarebbe stato il ristoratore che risulta indagato, ma non si sa ancora per quale ipotesi di reato.

Secondo quanto è stato ricostruito dai carabinieri, il ladro, con 3 complici, alle 3.40 della scorsa notte ha cercato di entrare nel ristorante - che è anche bar e tabaccheria - per rubare.

Il titolare, Mario Cattaneo, 67 anni, che vive sopra il locale, dopo aver sentito divelgere una saracinesca, si è alzato, è sceso e ha scoperto i ladri. C'è stata una colluttazione e l'esercente ha sparato con un fucile da caccia tenuto regolarmente all'interno del cortile. Il ladro sarebbe stato raggiunto da un solo colpo alla schiena.

I complici avrebbero cercato di portare via il ferito ma poi lo hanno lasciato nei pressi del locale. Come hanno abbandonato sul retro un sacco pieno di sigarette che sarebbe dovuto essere il provento del furto. Cattaneo si trova ora ricoverato all'ospedale Maggiore di Lodi con lesioni a un braccio e a una gamba. Sarà molto probabilmente sentito nelle prossime ore dagli inquirenti.
Condividi