ITALIA

Caso denunciato ai Carabinieri

"Ufo" filmato durante un'esibizione delle Frecce Tricolori a Forte dei Marmi: diffuso il video

Un cameraman riprende un oggetto volante non identificato. Le immagini, girate il 14 giugno, sono state presentate durante il XV Convegno internazionale di ufologia di Firenze. "Nell'aria si percepiva qualcosa di strano. I computer, i tablet, gli iPad si bloccavano"

L'Ufo avvistato a Forte dei Marmi (immagine da YouTube)
Condividi
Forte dei Marmi (Lucca)
 
Un "Ufo" durante un'esibizione delle Frecce Tricolori. L’oggetto volante non identificato appare in un filmato girato lo scorso 14 giugno a Forte dei Marmi. Il documento è stato presentato in anteprima dal GAUS, il Gruppo Accademico Ufologico Scandicci, durante il XV Convegno internazionale di ufologia di Firenze.

Il racconto: "Nell'aria si percepiva qualcosa di strano" 
Il video è opera del cameraman Fabrizio Scorza, 47enne di Viareggio. Doveva realizzare un filmato di backstage il giorno delle prove dell'esibizione della Pattuglia acrobatica nazionale, prevista per l'indomani, il 15 giugno. Al convegno ha descritto così quello che è accaduto. "Era una giornata caldissima e nell'aria si percepiva qualcosa di strano. Durante l'esibizione c'era un certo nervosismo: i computer, i tablet, gli Ipad si bloccavano. Anche le comunicazioni tra gli aerei in volo e il personale a terra avevano dei problemi”.
 
"Me ne sono accorto una volta tornato a casa"
Inconvenienti tecnici che sul momento non lo hanno insospettito. “Lì per lì non ci ho dato peso – ha spiegato - Sono particolari che mi sono venuti in mente solo in un secondo momento, quando ho rivisto le immagini che avevo girato. Mentre filmavo le evoluzioni delle Frecce Tricolori, con l'occhio fisso nell'obiettivo, non mi sono accorto di nulla. A casa, invece, mentre selezionavo le immagini migliori per avere un girato su cui lavorare, mi sono accorto di quel pallino".

"Si tratta di un oggetto solido e dietro se ne vedono altri due" 
Il "pallino" di cui parla Scorza è l’"Ufo". "Viene fuori dal niente, arriva ad una velocità molto maggiore degli aerei e si ferma proprio sopra le Frecce Tricolori che passano – ha raccontato lo stesso cameraman - Non riuscivo a capire. La prima cosa che mi ha colpito è stata la scia che l'oggetto ha creato nel cielo. Se fosse stato un riflesso di luce o un problema di ottica della telecamera, avrei visto solo l'oggetto. Invece c'era la scia. Mi sono messo a lavorare sulle immagini, le ho ingrandite, ho fatto un negativo e il pallino si è confermato quello che era: un oggetto solido. Anzi non solo uno, perché dietro di esso se ne vedono altri due".

Caso denunciato ai Carabinieri 
L'analisi di Scorza - secondo le cui stime l'oggetto volava a 500 metri sopra le Frecce, quindi a una quota di circa 2mila metri, ad altissima velocità -  è stata confortata dalle analisi degli ufologi del GAUS, ma ancora non è noto che cosa fosse quel pallino. Il cameraman ha compilato presso i Carabinieri  di Massa Carrara l'apposito "Modulo di avvistamento di Oggetto volante non identificato", che poi è stato inoltrato all'Aeronautica militare per gli accertamenti di sua competenza, "ma di quell'"Ufo" non ho saputo più niente", dice.

Un altro avvistamento sulle Alpi Apuane ad aprile 
La Toscana si conferma dunque una regione particolarmente "visitata" dagli Oggetti volanti non identificati. È di poche settimane fa la notizia di un avvistamento di un "Ufo" di 8-10 metri di diametro sulle Alpi Apuane lo scorso 5 aprile e denunciato ai carabinieri di Massa.
Condividi