Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Uganda-il-Papa-ai-giovani-La-preghiera-arma-piu-forte-4def453b-67fb-4947-bf75-b75c4bcbf0b0.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Incontro nel Kololo Airstrip di Kampala

Uganda, il Papa ai giovani: "La preghiera è l'arma più forte"

Il Pontefice ha parlato di come superare le difficoltà e di come trasformare il negativo in positivo

Papa Francesco
Condividi
"La preghiera è l'arma più forte di un giovane". Così Papa Francesco alle migliaia di ragazzi accorsi all'incontro nel Kololo Airstrip di Kampala un ex aeroporto che ospita grandi eventi. Nel lungo discorso a braccio, il Pontefice ha parlato di come superare le difficoltà e trasformarle da negative a positive. "Se io trasformo il negativo in positivo sono un vincitore", ripete più volte, "ma lo si può fare solamente - ha precisato - con la grazia di Gesù".

Nel discorso, Papa Francesco, ha ribadito la necessità di superare tutte le difficoltà, anche le più tragiche. E ai giovani domanda più volte: "Siete disposti a trasformare il negativo in positivo?". Alla fine, congedandosi, afferma: "Per favore, pregate per me, ne ho bisogno, non ve ne dimenticate".

A fine giornata, il Pontefice in un tweet ribadisce la sua vicinanza al popolo africano. Domenica mattina l'aereo papale decollerà verso Bangui, nella tormentata Repubblica centrafricana. Meta desiderata e altamente simbolica: il Papa alle 17 aprirà la porta santa della cattedrale di Bangui - di fatto anticipando l'inizio del Giubileo dalla periferia del mondo, e dal centro di una delle peggiori crisi umanitarie dell'Africa. E vuole incontrare la comunità musulmana nella moschea della zona tristemente nota per essersi trasformata da quartiere di pacifica convivenza a teatro di scontri e distruzioni.


Condividi