MONDO

Russia

Uccide la fidanzata e occulta il cadavere, ma il fantasma della vittima lo perseguita

Condividi
Un giovane, residente nell’area rurale della provincia di Omsk, nella Siberia sud-occidentale, dopo un litigio ha ucciso la sua fidanzata, strangolandola e occultandone il cadavere in una palude.

La madre della ragazza ha lanciato l’allarme e denunciato la scomparsa della figlia, ma la polizia non ha trovato alcuna traccia. Così la 26enne risulta scomparsa, volontariamente allontanatasi dal luogo di residenza abituale. L’assassinio risale al 16 agosto scorso.

Ora il 19enne omicida si è consegnato alla polizia reo confesso e ha indicato il luogo dell’occultamento del cadavere. Il giovane ha detto agli inquirenti che non ce la faceva più per i rimorsi: il fantasma della ragazza lo tormentava nel sonno e di giorno appariva in tutte le parti, dove girava e, per lui, ogni ragazza che incontrava aveva il volto della vittima.
Condividi