Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Unita-supersegreta-della-polizia-russa-si-desecreta-da-sola-tutti-licenziati-in-tronco-d582dd16-57f7-4141-a31f-63a804c8cc5b.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Unità supersegreta della polizia russa si desecreta da sola: tutti licenziati in tronco

Condividi
Un intero reparto della polizia russa, compreso il capo, nella provincia di Rostov ,è stato licenziato su due piedi per la rivelazione del segreto d’ufficio. Gli agenti appartenevano all’unità supersegreta che si occupa di Osservazione-controllo-pedinamento (OCP) e indagini sotto copertura.

Secondo alcune indiscrezioni, gli agenti di quest’unità non solo svolgevano le operazioni di pedinamento e le inchieste nei confronti dei civili, ma anche nei confronti di poliziotti stessi sospettati d’infedeltà professionale. Nella sede della polizia molti dei colleghi non conoscevano né il carattere dell’operato dell’unità OCP né il personale impiegato.

Tutto si è scoperto per un puro caso grazie alla negligenza di uno dei poliziotti. Durante la festa della polizia uno degli agenti ha chiesto alla presentatrice di dare gli auguri ai suoi colleghi d’ufficio presenti nella sala, rivelando il nome completo della loro unità. A quel punto la presentatrice ha pronunciando ad alta voce il nome completo del reparto, facendo saltare le coperture dei poliziotti, rivelando la loro appartenenza. I dirigenti infuriati hanno licenziato in tronco l’intero reparto insieme con il capo dell’unità.
Condividi