Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Usa-2016-Clinton-Trump-Razzisti-sessisti-islamofobi-e-xenofobi-la-Clinton-definisce-i-sostenitori-di-Trump-un-cesto-di-miserabili-e6df1ec9-fd2d-4991-9e6a-fd0f319b43f5.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Verso le presidenziali

Hillary Clinton definisce i sostenitori di Trump "un cesto di miserabili". Poi si scusa

La replica del tycoon su Twitter è stata lapidaria: "Hillary pagherà alle urne gli insulti ai miei". Poi arrivano le scuse della ex First Lady

Condividi
Hillary Clinton chiede scusa per le parole con cui ha definito metà dei sostenitori di Donald Trump come dei miserabili. "Ieri sera - afferma in una nota - sono stata troppo generica. E mi dispiace di avere detto metà dei supporter, è stato sbagliato". La candidata democratica alla Casa Bianca ribadisce però come sia deplorevole che Trump si avvalga anche dell'appoggio di elementi della destra estrema, coloro a cui voleva riferirsi nel suo intervento di fronte alla comunità Lgbt di New York. 

Intervenendo ieri ad un meeting elettorale per la raccolta di fondi  a New York, La ex First Lady aveva definito parte dei supporter del repubblicano "razzisti, sessisti, xenofobi e islamofobi", mentre il resto "vogliono cambiare", perché delusi dalla situazione economica e dal governo.



La risposta di Donald Trump: "La pagherà alle urne" 
Compiaciuta la risposta del miliardario newyorkese: "Wow, Hillary Clinton è stata talmente offensiva nei riguardi dei miei sostenitori, milioni di persone fantastiche, che lavorano sodo: penso che tutto ciò le costerà caro alle urne", ha scritto su Twitter. E sui social "Cesto di miserabili" è subito diventato hashtag di tendenza, come anche " I Miserabili ". 


Condividi