Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Usa-2016-Sanders-non-si-ritira-avanti-fino-a-convention-democratica-Philadelphia-licenza-meta-suo-staff-01d868bd-f86e-4b99-a792-9817bf0bc820.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Usa 2016

Bernie Sanders non si ritira: "Andremo avanti fino in fondo". Ma licenzia metà del suo staff

Interrotto ripetutamente dagli applausi dei suoi sostenitori Sanders, apparentemente non fiaccato dalle ultime sconfitte, ha ribadito che intende portare le sua battaglie anti-Wall Street, contro "le grandi banche" per un'America piu' giusta alla convention democratica di Philadelphia

Condividi
Bernie Sanders non intende gettare ancora la spugna malgrado la ormai certa vittoria di Hillary Clinton che ha largamente superato, dopo le ultime vittoria di stanotte, il numero di delegati per ottenere la nomination democratica. "Andremo avanti fino all'ultima primaria di Washington e combatteremo fino alla convention di Philadelpphia (25-28 luglio) dove porteremo avanti le nostre battaglie", ha detto Sanders che si e' comunque congratulato con Clinton per le sue vittorie di stanotte.  

Interrotto ripetutamente dagli applausi dei suoi sostenitori Sanders, apparentemente non fiaccato dalle ultime sconfitte, ha ribadito che "la lotta continua". Sanders conferma che intende portare le sua battaglie anti-Wall Street, contro "le grandi banche" per un'America piu' giusta alla convention democratica di Philadelphia per condizionare e far sentire comunque il suo peso sul programma della stessa Clinton.   

Non si ritira ma licenzia
Sanders, licenzierà oggi almeno la metà della sua squadra elettorale. A riferirlo è il quotidiano 'The New York Times'.
La decisione è emersa quando ormai le primarie democratiche sono praticamente chiuse, con l'ultimo appuntamento previsto per il 14 giugno a Washington Dc. Anche se Sanders ha perso nella maggior parte delle elezioni interne che sono state giocate dal 1 ° febbraio, non ha ancora annunciato la sua intenzione di ritirarsi dalla gara, e vuole arrivare alla convention democratica di luglio.

 
Condividi