Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Usa-2016-Trump-e-assoluzione-Fbi-Sistema-corrotto-protegge-Hillary-Clinton-americani-faranno-giustizia-7eb8f973-bb7e-4163-ba6d-0610e65e3a17.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Usa 2016

Trump e "assoluzione" 'Fbi: Sistema corrotto protegge Hillary Clinton, americani faranno giustizia

Lo staff della candidata democratica ha invece espresso soddisfazione per la notizia che il direttore dell'Fbi ha deciso di confermare la decisione assunta il 5 luglio scorso di non incriminare la Clinton per il cosiddetto emailgate

Condividi
Un "sistema corrotto" protegge Hillary Clinton, a questo punto "tocca agli americani farsi giustizia". Dopo la nuova 'assoluzione' da parte dell'Fbi della candidata democratica, tornata sotto accusa nei giorni scorsi per l'utilizzo del server privato di posta, Donald Trump va all'attacco del 'sistema': "Non si possono esaminare 650mila mail in otto giorni, non si può".      

"Hillary Clinton è colpevole - scandisce il candidato repubblicano - Lei lo sa, l'Fbi lo sa e adesso sta al popolo america farsi giustizia alle urne l'8 novembre".    


 Hillary Clinton soddisfatta per la decisione
Di segno opposto, ovviamente, la reazione dello staff della candidata democratica, che ha espresso soddisfazione per la notizia che il direttore dell'Fbi, James Comey, ha deciso di confermare la decisione assunta il 5 luglio scorso, di non incriminare la Clinton. Jennifer Palmieri, capo della comunicazione dello staff di Clinton, si è detta "felice di vedere che (Comey) ha deciso, come eravamo certi, di non dover modificare le conclusioni cui era giunto a luglio. Siamo quindi contenti che tutta questa vicenda sia stata risolta".

La Clinton accolta da un'ovazione a Cleveland, Ohio
Una vera e propria ovazione a Cleveland, in Ohio, ha accolto Hillary Clinton, salita sul palco pochi minuti dopo la breaking news sull'Fbi che ha chiuso ogni indagine sulle sue email. Al fianco dell'idolo locale, la star della Nba LeBron James, la candidata non ha commentato la notizia ma il suo viso esprimeva tutta la gioia e il sollievo dopo i giorni della bufera.
Condividi