MONDO

La rivelazione del Wall Street Journal

Usa, nuova frontiera dello spionaggio: telefonate intercettate attraverso aerei da turismo

Il quotidiano Usa svela l'esistenza di apparati  altamente tecnologici, montati sui piccoli aerei, che dal 2007 spiano i telefoni cellulari degli americani

 

Datagate
Condividi
Usa Se vivete negli Stati Uniti e sopra le vostre teste sta passando un aereo Cessna, potreste essere spiati. A rivelare la nuova frontiera del Datagate, lo scandalo che mesi fa ha investito la Nsa (qui più dettagli) è il Wall Street Journal: secondo il quotidiano, il governo americano ha progettato un nuovo metodo per spiare le conversazioni al cellulare di privati cittadini, senza che le persone lo sappiano. 




I Cessna "travestiti"
A pensare il sistema sarebbe stato il dipartimento di Giustizia americano: si usano piccoli aerei Cessna o simili con un'antenna, in grado di "travestirsi" da torre cellulare di una società di telecomunicazioni. Con il programma, dal 2007 il governo avrebbe così spiato criminali e sospetti. Gli aerei decollano da cinque grandi aree metropolitane, sotto la guida dello U.S. Marshall Service.

L'esca per i cellulari
La tecnologia usata, "dirtbox", inganna i telefonini presentandosi come il più potente trasmettitore in ciascuna regione, un'esca che spinge automaticamente milioni di apparecchi a riportare alla finta "torre" identificazione e coordinate geografiche. Il programma, per ampiezza, è simile alle controverse attività della National Security Agency. Fonti hanno detto al Journal che le autorità cancellano informazioni innocenti e ottengono autorizzazioni della magistratura per i voli, ma non è chiaro se i giudici conoscano i dettagli dello spionaggio.
Condividi