Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Usa-Democratici-Russia-Hacker-Fbi-039017b2-9c11-4ad5-903d-367426667790.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Tensione con Mosca

Democratici Usa, nuovo furto informatico. Fbi: ancora hacker russi

Prese di mira le informazioni sui donatori

Condividi
Secondo caso di violazione informatica ai danni del partito democratico statunitense, per cui l'Fbi accusa gli stessi hacker russi. Le autorità stanno indagando su un furto di informazioni subito dal Democratic Congressional Campaign Committee (Dccc), il comitato che si occupa delle campagne elettorali per la Camera degli Stati Uniti.

Secondo le autorità, l'obiettivo della violazione sarebbero stati i dati relativi ai donatori.

L'Fbi crede che questa operazione di pirateria informatica sia legata a quella che ha colpito i server del Comitato nazionale democratico, da cui sono state rubate 30.000 e-mail pubblicate da WikiLeaks, che hanno portato alle dimissioni della presidente Debbie Wasserman Schultz, perché dai messaggi emerge la volontà dei leader del partito di favorire Hillary Clinton contro Bernie Sanders alle primarie. Secondo molti esperti, gli hacker potrebbero essere guidati dal governo di Mosca.
Condividi