Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Usa-esecuzione-suprematista-afroamericano-Byrd-a9e544f9-39b1-44d5-9a3c-698df45c54a0.html | rainews/live/ | true
MONDO

L’uomo era stato strascinato con un furgone e fatto a pezzi

Usa: eseguita esecuzione del suprematista che uccise l’afroamericano Byrd

Viene considerato uno dei crimini d’odio più efferati della storia degli Stati Uniti d’America. Ucciso con iniezione letale nel carcere di  Huston  in Texas il suo ideatore. Nel '98 uccise in modo efferato un uomo di colore     

Condividi
E' stata eseguita in Texas la condanna a morte del suprematista bianco che ha orchestrato uno dei crimini d'odio più efferati della storia degli Stati Uniti. John William King è stato ucciso con un'iniezione letale nel carcere di Huntsville, in Texas.
 
Cronaca di un omicidio
Nel giugno del 1998 aveva incatenato sul retro del suo camion l'afroamericano James Byrd, trascinandolo per 5 chilometri in una strada appartata alle porte di Jasper, in Texas. Byrd, 49 anni, è rimasto vivo per almeno i primi due chilometri. Il suo corpo è stato poi ritrovato a pezzi sul ciglio della strada.
 
King aveva offerto a all’uomo un passaggio poi, con l'aiuto di altre due persone, Lawrence Russell Brewer e Shawn Allen Berry, lo ha picchiato ed incatenato. Con Byrd era stato picchiato e violentato, perché  omosessuale,  Matthew Shepard.
 
La legge di Obama
Per questi episodi efferati e armati dal puro odio l'ex presidente Barack Obama ha firmato nel 2009 il Matthew Shepard and James Byrd Hate Crimes Prevention Act che è la prima legge che in America definisce le pene per i crimini d'odio. Nel 2011 per l'omicidio di Byrd era stato già condannato a morte  Lawrence Russell Brewer
Condividi