MONDO

Usa. Gli occupati crescono meno delle attese, la disoccupazione sale al 5%

L'economia Usa ha creato 156.000 occupati a settembre, meno dell'atteso incremento di 175.000 unità4,9%.

Condividi
In settembre le aziende americane hanno creato meno posti di lavoro del previsto, ma il mercato resta in linea con i recenti miglioramenti del mercato occupazionale.

Negli Stati Uniti sono stati creati 156.000 posti di lavoro, mentre gli analisti attendevano un aumento di 170.000 unità. 
Come riferito dal dipartimento al Lavoro, il tasso di disoccupazione è salito al 5%, mentre gli analisti attendevano un dato invariato al 4,9%.

Si tratta del risultato piu' modesto dallo scorso mese di maggio, sottolinea il dipartimento al lavoro Usa.   Il leggero rialzo della disoccupazione indica invece come molte piu' persone siano oggi alla ricerca di un lavoro. Il numero dei lavoratori considerati fuori dalla forza lavoro e' sceso di 207 mila unita', a 94,2 milioni.    

Buone notizie poi sul fronte dei salari, con la media oraria cresciuta del 6% a settembre, per un tasso annuale del 2,6%.     Nel dettaglio a guidare la crescita dell'occupazione il settore dei servizi con 67 mila nuovi posti a settembre. Segue  il settore della sanita' con 33 mila posti e quello di bar e ristoranti con 30 mila.
Condividi