Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Usa-molestie-Weinstein-colpevole-di-aggressione-sessuale-e-stupro-0a705d22-c82f-45ee-be29-c536e99fc109.html | rainews/live/ | true
MONDO

New York

Usa: molestie, Weinstein colpevole di aggressione sessuale e stupro

Weinstein è stato riconosciuto colpevole di due capi di imputazione su cinque e assolto dall'accusa più grave, quella di "predatore sessuale seriale"

Condividi
L'ex produttore statunitense Harvey Weinstein è stato dichiarato colpevole di aggressione sessuale e stupro, nel processo in cui era imputato per violenze sessuali.

Il verdetto arriva dopo tre settimane di testimonianze, in cui le accusatrici hanno denunciato abusi sessuali tra cui stupri, rapporti orali forzati, palpeggiamenti.

I sette giurati e le cinque giurate hanno impiegato cinque giorni per arrivare alla sentenza.

Rischia 25 anni, ma non è "stupratore seriale"
Weinstein è stato riconosciuto colpevole di due capi di imputazione su cinque: violenza sessuale di primo grado nei confronti della sua ex assistente, Miriam Haley, e di stupro di terzo grado nei confronti di un'altra. Ma alla fine la giuria lo ha assolto dall'accusa più grave, tra cui quella di "predatore sessuale seriale" che gli sarebbe potuto costare l'ergastolo. Questa sarebbe scattata se fosse stata riconosciuta, "oltre ogni ragionevole dubbio", la violenza nei confronti di un'altra vittima, l'attrice Annabella Sciorra, che ha raccontato di essere stata stuprata negli anni '90.

L'ex produttore di Hollywood, 67 anni, è stato dichiarato "non colpevole" dell'accusa di stupro di primo grado dell'ex aspirante attrice, Jessica Mann, con cui ebbe poi una lunga relazione. In base alla decisione della giuria, Weinstein, che ha ascoltato la sentenza restando seduto, rischia una condanna che può variare dai 5 ai 25 anni di prigione, per quanto riguarda il crimine sessuale di primo grado, il sesso orale con l'ex assistente, e fino a quattro anni di carcere per il reato di stupro di terzo grado.

Avvocati Weinstein: ricorreremo in appello 
Ricorreranno in appello gli avvocati di Harvey Weinstein. Lo ha annunciato Donna Rotunno, che ha guidato il collegio dei difensori dell'ex produttore. ''Ricorreremo in appello assolitamente. La battaglia non è finita'', ha detto fuori dal tribunale di Manhattan.
Condividi