Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Usa2016-Donald-Trump-contro-partito-repubblicano-potrei-non-sostenere-candidato-GOP-f975eea5-0eb3-4259-bbaa-38a646d1d51c.html | rainews/live/ | true
MONDO

Verso la Casa Bianca

Donald Trump contro il suo partito: "Se non vinco potrei non sostenere il candidato repubblicano"

Condividi
Donald Trump, il candidato alle primarie repubblicane per le presidenziali Usa, ha chiarito che non garantisce il sostegno a un altro candidato del Grand Old Party (Gop), se non sarà lui a vincere la corsa per rappresentarlo. In un'intervista alla Cnn è stato chiesto al miliardario, che è in testa nella corsa alla nomination,  se sosterrà un candidato repubblicano nelle elezioni presidenziali, anche se non dovesse essere lui a vincere.




"No, non più", ha risposto. "no, vedremo chi sarà", ha continuato. Trump ha lamentato di essere stato trattato "molto ingiustamente" dal "Comitato nazionale repubblicano, dal Partito repubblicano, dall'establishment". Poi ha proseguito: "Vedremo chi sarà. Non cerco di danneggiare nessuno. Io amo il Partito repubblicano".

Il miliardario ha comunque assicurato che vincerà la nomination e che non ha bisogno dell'endorsement del suo principale rivale, il senatore del Texas Ted Cruz. Recentemente Cruz è stato ambiguo sulla possibilità di sostenere Trump se questi dovesse vincere la nomination.
Condividi